File e video pedopornografici, condannato dipendente di banca

File e video pedopornografici, condannato dipendente di banca
1 Minuto di Lettura
Martedì 27 Settembre 2022, 14:17

Centinaia di file foto e video pedopornografici condivisi con centinaia di utenti attraverso una piattaforma informatica internazionale. Tra gli accusati, nell'ambito dell'inchiesta “Dictum” della Procura di Milano, era finito anche un dipendente di banca di 52 anni residente a Lecce che ieri ha patteggiato la pena: un anno e mezzo (pena sospesa) per chiudere il conto con la giustizia dopo la citazione diretta a giudizio.

Le indagini

Dall'account del gestore della piattaforma si è riusciti a risalire agli altri che avevano condiviso file e video: tra questi l'insospettabile dipendente bancario al quale, nel corso dell'indagine, era stati sequestrati tutti i dispositivi tecnologici. Una larga fetta di video e foto, dopo una consulenza informatica, erano stati recuperati tra i file cancellati. L'uomo è difeso dagli avvocati Rita Ciccarese e Tommaso Fasiello. La sentenza è stata emessa dal giudice Fabrizio Malagnino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA