Costi, matricole, docenti e sedi della Facoltà di Medicina, domani la presentazione del nuovo corso di UniSalento: ecco come seguirla

Costi, matricole, docenti e sedi della Facoltà di Medicina, domani la presentazione del nuovo corso di UniSalento: ecco come seguirla
3 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Febbraio 2021, 13:58 - Ultimo aggiornamento: 14:08

Il rettore dell'Università del Salento Fabio Pollice, il presidente della Regione Michele Emiliano e il sindaco di Lecce Carlo Salvemini presenteranno domani, venerdì 19 febbraio, alle 11.30, il progetto del Corso di Laurea MedTec, il percorso formativo in "Medicina e Chirurgia" a forte vocazione tecnologica e bio ingegneristica che sarà attivato a UniSalento a partire dall'anno accademico 2021/2022 previo parere dell'Anvur, grazie al sostegno finanziario della Regione Puglia. Saranno presenti anche gli assessori regionali Pier Luigi Lopalco, Sebastiano Leo e Alessandro Delli Noci, la presidente del Consiglio regionale Loredana Capone, il direttore della Asl Lecce Rodolfo Rollo.

La presentazione si terrà domani a Lecce, nel Chiostro del Rettorato, in piazza Tancredi 7. E l'evento sarà trasmesso in streaming su https://unisalento.it/190221.

Per realizzare il progetto che da anni Unisalento accarezza e che con il rettore Pollice ha ottenuto una accelerazione, la Regione Puglia ha messo sul piatto 83 milioni di euro fino al 2040. L'attivazione del corso di laurea richiederà il reclutamento di 21 professori fra I o II fascia e ricercatori di tipo b (ricercatori che alla fine del triennio possono passare ad associati dopo la valutazione positiva dell'attività svolta).

I prof referenti per il primo anno del corso di laurea in Medicina sono: Michele Maffia, ordinario di Fisiologia; Bruno Di Jeso, ordinario di Patologia generale; Giuseppe Nicolardi, docente di Anatomia umana; Gianluca Quarta, associato di Fisica applicata; Nunzio Di Nunno, ricercatore di Medicina legale; Emiliano Bevilacqua, ricercatore di Sociologia, Christian De Mitri, ricercatore di tipo di Bioingegneria industriale; Flora Guerra, ricercatrice di Biologia applicata; Francesca Seriol ricercatrice di Igiene generale applicata.

Sessanta è il numero di studenti preventivato per l'iscrizione al primo anno di Medicina, con una proiezione per i 6 anni di 360 studenti e un introito in termini di tasse pari a 636mila euro. A queste somme si aggiungeranno le risorse del Fondo di Finanziamento ordinario. Per il primo triennio le lezioni si terranno nelle aule dell'Isufi a Ecotekne; per i laboratori i futuri medici avranno a disposizione quelli del Disteba, di Ingegneria dell'innovazione, del Dipartimento di Storia, Società e Studi sull'uomo. Per il secondo triennio le lezioni si sposteranno al Polo oncologico del Vito Fazzi di Lecce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA