Estorsione aggravata: rinvio a giudizio per Perrone, protagonista di “Fine pena mai”

Martedì 21 Gennaio 2020
Richiesta di rinvio a giudizio per Antonio Perrone, noto personaggio di Trepuzzi, nel Salento, condannato per mafia alla fine degli anni Novanta e poi finito nella pellicola “Fine pena mai,” di Davide Barletti e Lorenzo Leone.



Il gip Giovanni Gallo ha disposto per lui l'imputazione coatta per estorsione ai danni del sindaco di Trepuzzi, Giuseppe Taurino. L'uomo si era recato in Comune la scorsa estate per chiedere lavoro e poi, a detta del sindaco, anche 3mila euro.
L'udienza preliminare è fissata per il 6 maggio davanti al Gup Cinzia Vergine.
  Ultimo aggiornamento: 16:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA