Esplosione sotto casa: il proprietario era già stato vittima di un pestaggio

Esplosione sotto casa: il proprietario era già stato vittima di un pestaggio
Non sembra un caso, al contrario potrebbe avere una matrice dolosa lo scoppio di un grosso petardo, la scorsa notte, in via Saponaro, a San Cesario. È quanto è accaduto intorno alle 2, a causa dell’esplosione di una piccola bomba che ha mandato in frantumi le vetrate dell’abitazione di A. C., disoccupato e già noto alle forze dell’ordine. Che dietro il gesto ci possa essere una motivazione ben precisa lo farebbe pensare il fatto che, nel giro di pochi mesi, questa è la seconda volta che qualcuno se la prende con l’uomo. Qualche tempo fa, durante la festa patronale del comune salentino, A. C. era stato preso di mira da due individui del posto che lo avevano picchiato selvaggiamente con calci e pugni, e con un grosso bastone, dopo averlo convinto a seguirli in un vicolo stretto e buio, lontano dagli occhi dei suoi compaesani, e lasciandolo, dopo il pestaggio, esanime al suolo. A soccorrerlo in quel caso furono i sanitari del 118 e i carabinieri della locale stazione che avviarono le indagini per individuare i responsabili. Gli stessi militari che, insieme ai carabinieri della compagnia di Lecce, hanno avviato le indagini anche su quanto accaduto la scorsa notte.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 16 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:41