Eredità contesa, parenti “serpenti”: con le forbici colpisce i due cognati, denunciato

Venerdì 29 Maggio 2020
La lite per una eredità finisce in aggressione. E due fratelli denunciano il cognato. E' accaduto ieri sera a Lecce, dove la Polizia ha denunciato per lesioni personali e porto di armi od oggetti atti ad offendere un 70enne, incensurato, originario della provincia di Brindisi, ma residente nel capoluogo salentino.

L’uomo si era incontrato con i due fratelli, suoi cognati,  vicino al bar di amici in via dell’Abate per esaminare insieme a loro una questione di natura ereditaria. Il confronto si è fatto lite e dalle parole il 70enne è passato alle vie di fatto. Ha estratto dalla tasca un paio di forbici e ha colpito e ferito i due fratelli: il primo alla spalla sinistra e il secondo, intervenuto per sedare gli animi, alla mano sinistra. 

I due fratelli, lievemente feriti, si sono recati al pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi dove, poco dopo, sono stati raggiunti dal cognato, in compagnia di due amici, per accertarsi delle loro condizioni. Al posto fisso di Polizia dell’ospedale, i tre protagonisti dell’episodio, hanno riferito la stessa versione, pertanto, a seguito della querela dei due fratelli il cognato ”aggressore” è stato denunciato per lesioni personali e porto di armi od oggetti atti ad offendere. Ultimo aggiornamento: 11:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA