Energia e rincari, luci spente e bollette in vetrina. Protesta dei commercianti

Energia e rincari, luci spente e bollette in vetrina. Protesta dei commercianti
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 31 Agosto 2022, 12:11 - Ultimo aggiornamento: 14:13

Energia, i negozi spengono le luci. Quindi minuti al buio e bollette in vetrina contro gli aumenti. Il mondo del commercio chiede un intervento immediato contro il caro bollette, e oggi alle ore 12 i commercianti e i punti vendita delle aziende della distribuzione abbasseranno l'illuminazione per quindici minuti con l'obiettivo di sensibilizzare il Governo sull'urgenza di interventi per contenere l'impatto del caro energia.

«Non possiamo chiudere perchè siamo un servizio essenziale, come non abbiamo chiuso durante la pandemia. Il 45% del fatturato è fatto da prodotti alimentari che richiedono energia per mantenere la catena del freddo», ha spiegato il presidente di Federdistribuzione Alberto Frausin nel corso della conferenza stampa convocata oggi a Roma nella sede della Confcommercio, con Coop e Conad sul caro energia. arl.

 

Alla protesta hanno aderito anche gli esercizi commerciali della Puglia: a Lecce, Taranto, Brindisi e Bari luci spente per 15 minuti e bollette esposte in vetrina. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA