Comunali a Lecce, Poli Bortone sotto il 50%, Salvemini al 46,67%. Verso il riconteggio delle schede, prima del ballottaggio

La sfida è fra il sindaco uscente di centrosinistra, sostenuto da nove liste, e la sfidante di centrodestra, con dieci liste. Trecento le schede annullate al Banzi

Comunali a Lecce, Poli Bortone sotto il 50%, Salvemini al 46,67%. Verso il riconteggio delle schede, prima del ballottaggio
3 Minuti di Lettura
Lunedì 10 Giugno 2024, 14:03 - Ultimo aggiornamento: 11 Giugno, 21:01

Chi sarà il prossimo sindaco di Lecce? La sfida per Palazzo Carafa è tra le più importanti del territorio pugliese, sono in corsa il sindaco uscente e ricandidato per il centrosinistra Carlo Salvemini, Adriana Poli Bortone per il centrodestra e i civici Agostino Ciucci e Alberto Sicuella. Una partita a quattro che ha richiamato il 69,48% degli elettori (69,94% nel 2019), mentre per le Europee l'affluenza è stata del 70,54 (71,92% nel 2019).

Lo spoglio

Dalle 14 è in corso lo spoglio delle elezioni amministrative e la partita, a Lecce città, si sta rivelando particolarmente difficile, da giocare sul filo di lana.  I dati che arrivano dai comitati elettorali, relativi allo spoglio delle schede, dicono che è la sfidante Poli Bortone avanti con il 50% dei voti contro il 46,77% di Salvemini.

La distanza è di circa 1500 voti. 

E se nel pomeriggio al liceo Banzi si è verificato l'annullamento di circa 300 schede elettorali compilate - a quanto emerso in questi minuti - da paersone che avrebbero scritto "Giorgia" sulla scheda delle Comunali, facendo confusione con le Europee, in serata è stato richiesto il riconteggio dei voti proprio per esaminare meglio quelle schede annullate. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri, che hanno allontanato i rappresentanti di seggio nelle sezioni 35 e 85. Stando alle informazioni trapelate, il presidente della sezione si è allontanato per una emergenza personale. 

Le prime parole di Adriana Poli Bortone

Fuori dal comitato di via Braccio Martello, Poli Bortone saluta i sostenitori: «I leccesi sono stati molto generosi nei miei riguardi. Quello che vediamo è già un risultato bellissimo, certo manca un piccolo passo. Io sono serena e felice di aver ritrovato la mia gente di Lecce. Il lavoro che abbiamo fatto lo abbiamo fatto con grande spirito di militanza in questi tempi moderni, il centrodestra era davvero unito e lo dimostra il fatto che le liste sono andate molto bene. Dicevano che fossero deboli? Si dicono tante cose, ma si deve aspettare il risultato. Poi c'è sempre qualcuno che ne sa più di me, li abbiamo lasciati parlare». 

Video

Aggiornamenti a breve

Cosa ha detto Carlo Salvemini

Pochi minuti prima dell'1, anche il sindaco uscente Carlo Salvemini ha rilasciato alcune dichiarazioni: «Probabilmente ci saranno altri 14 giorni di impegno e di coinvolgimento della cittadinanza. Ci vorrà il Var, probabilmente, per decidere. Due schieramenti si sono misurati, il centrodestra unito si dava per vincente già settimane fa e siamo arrivati sul filo di lana».

Video

«Stasera andremo tutti a dormire convinti di avere il tempo di confermare e valutare questi dati. Da una parte e dall'altra è fisiologico e doveroso che ci sia una richiesta di riconteggio, quando le differenze sono così risicate. Intanto - ha concluso - questa notte porta necessità di riposo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA