Dopo il pesce pappagallo, il granchio azzurro: allarme sulle spiagge salentine

Martedì 6 Agosto 2019

Allarme granchio azzurro sulle spiagge salentine, in particolare a Torre Rinalda e Spiaggiabella, marine di Lecce. E' là, infatti, che numerosi bagnanti hanno segnalato la presenza di questa specie aliena, il cui nome scientifico è “Callinectes sapidus”.

Primula Meo, vice presidente dell’Associazione tutela ambiente animali e Protezione civile Ata-Pc Lecce, che da oltre 10 anni si occupa di salvaguardia dell’ambiente e protezione degli animali, mette in guardia dagli effetti che il proliferare di questa specie potrebbe avere sul nostro ecosistema, già in equilibrio. 

«Conoscendo l’aggressività di questa specie aliena che a causa dell’intensificarsi del traffico marittimo trans-oceanico e dell’aumento della temperatura, sta colonizzando il nostro mare - afferma Primula Meo - ho ritenuto opportuno segnalarne la presenza affinché i bagnanti prestino molta attenzione, controllando soprattutto i bambini che, scambiandolo per un comune granchio autoctono, potrebbero ferirsi sia per la forza con cui stringe le sue chele taglienti sia per la presenza di spine acuminate sul carapace».

© RIPRODUZIONE RISERVATA