«Sono disoccupato per colpa vostra» e aggredisce il sindaco e l'ex presidente della Provincia

«Sono disoccupato per colpa vostra» e aggredisce il sindaco e l'ex presidente della Provincia
di Federica SABATO
2 Minuti di Lettura
Venerdì 10 Gennaio 2020, 11:26 - Ultimo aggiornamento: 16:45
Tenta di aggredire il sindaco Massimo Stamerra e l'ex presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone e finisce nuovamente in manette. Paura ieri pomeriggio nel municipio di Tuglie, nel Salento, e nella farmacia dell'ex numero uno di Palazzo dei Celestini: Giuseppe Pezzulla, 50enne del posto, non nuovo ad episodi simili, ha tentato di aggredire Stamerra, Gabellone e altri dipendenti comunali perché ritenuti responsabili, a suo dire, del suo stato di disoccupazione.

Picchiarono e sequestrarono due persone per estorcere denaro: arrestati in sei
Rissa dopo la partita: patteggiano in tre

Gia nel 2017, nel 2015 e nel 2014 si era reso protagonista di episodi simili che gli sono costati l'arresto e poi la condanna a due anni per atti persecutori, violenza e danneggiamento.
Nei suoi precedenti con la giustizia non mancato denunce per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni ed altri reati contro la persona. Ieri mattina l"irruzione negli uffici del municipio, poi in serata nella farmacia Gabellone dove ha inveito contro i presenti e cercato di aggredire lo stesso ex presidente. L'intervento dei carabinieri di Sannicola, guidati dal maresciallo Luca Russo, ha scongiurato il peggio. Il 50enne è stato dichiarato in arresto e confinato ai domiciliari.
© RIPRODUZIONE RISERVATA