Drammatico incidente sul lavoro: con la mano nel compattatore dei rifiuti, avambraccio amputato

Giovedì 24 Settembre 2020
Infila la mano nel compattatore e le lame gliela maciullano. Drammatico incidente sul lavoro oggi a Diso, all’interno del deposito mezzi della nettezza urbana. A rimanere gravemente ferito un operatore ecologico, A.C., 41enne di San Cassiano, cui i medici hanno dovuto amputare l’avambraccio sinistro.

Stando a quanto ricostruito dagli investigatori pare che l’operaio, dipendente della ditta, insieme ad un collega avesse riscontrato un malfunzionamento nell’autocompattatore e fossero rientrati presso il deposito per far riparare il guasto da un tecnico. Dopo che quest’ultimo ha armeggiato con il macchinario, per cause ancora da accertare, il 41enne ha infilato la mano tra le lame, forse nel tentativo di provare a rimetterlo in funzione.

Proprio in quell’istante, il compattatore si è rimesso in moto, tritando la mano e parte del braccio del macalpitato che è stato subito soccorso dai presenti. I sanitari del 118 l’hanno condotto d’urgenza presso l’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase, in codice rosso. I medici l’hanno sottoposto ad operazione chirurgica, ma, viste le condizioni dell’arto e le profonde ferite, non hanno potuto far altro che amputare l’avambraccio sinistro. Sul luogo dell’incidente i carabinieri della stazione locale e i tecnici dello Spesal per le indagini del caso.

  Ultimo aggiornamento: 20:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA