Sfilata Dior in piazza Duomo con luminarie e Taranta: già da domani gli allestimenti, il 22 l'evento senza invitati

Sfilata Dior in piazza Duomo con luminarie e Taranta: già da domani gli allestimenti, il 22 l'evento senza invitati
2 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Luglio 2020, 13:08 - Ultimo aggiornamento: 13:39
Sfilata Dior in piazza Duomo a Lecce e le bellezze del Salento in diretta mondiale sui social. Da domani i primi allestimenti: l'annuncio è stato fatto nella conferenza stampa di oggi dal sindaco Carlo Salvemini e dall'arcivescovo Michele Seccia. Poi il conto alla rovescia: il 21 luglio le prove generali, il 22 il grande evento. Le luminarie seguiranno il perimetro della chiesa e dei palazzi secenteschi e una grande cassarmonica al centro della piazza dove suonerà l'Orchestra della Taranta. Tutt'intorno le modelle - bellissime, affascinanti, provenienti da tutto il mondo - che sfileranno con gli abiti della maison parigina: senza palco, però, come dicono le indiscrezioni. Bocche cucite su questo fronte, ma i bene informati dicono che "danzeranno" direttamente sul basolato della piazza tra  le creazioni dell'artigianato salentino.  

Niente pubblico: confermato che alla sfilata Dior non si potrà assistere. Zero invitati dall'esterno, solo lo staff di Dior con i loro fotografi. Uno spettacolo che durerà appena 25 minuti: bellissimo, ma veloce. La sfilata sarà trasmessa in diretta attraverso il web: saranno i canali Dior a diffonderla, in tempo reale, in tutto il mondo. Le telecamere saranno cruciali perché di questo si tratta: una sfilata-video più che una sfilata da ammirare a pochi metri di distanza dalla più classiche delle passerelle. 

La piazza, si diceva. E qui, sempre in conferenza stampa, lo stesso arcivescovo Seccia ha voluto sottolineare quella che è stata una sua preoccupazione: «Mi auguro che le luminarie non siano troppo invasive rispetto al barocco di piazza Duomo». Ma le rassicurazioni da Dior sono già arrivate: campanile, Duomo, palazzo dell'Arcivescovado e palazzo del Seminario non saranno "nascosti" dalle luminarie. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA