Vandali in azione, profanata la tomba del calciatore Villanova

Domenica 16 Febbraio 2020
GALLIPOLI  – Triste episodio nella notte a Gallipoli, dove ignoti hanno distrutto l'ingresso della cappella contenente le spoglie di Leonardo Villanova e del figlio Antonio, scomparso prematuramente. Il primo era stato negli anni ’60 un brillante calciatore. Chi ha agito fore era a caccia di oggetti di valore oppure ha voluto semplicemente compiere un atto vandalico. 

L’episodio, avvenuto nel corso della notte è stato denunciato dall'avvocato Monica Villanova, figlia di Leonardo, presso la compagnia locale dei carabinieri. 
Fra i primi a commentare la notizia è stato Flavio Fasano, ex sindaco e consigliere comunale di Gallipoli, che di Leonardo Villanova era amico fraterno. «Un gesto schifoso – ha scritto su Facebook - che merita ripugnanza e sdegno profondo. Il sentimento ed il rispetto per i defunti impone un forte biasimo».

  Ultimo aggiornamento: 18:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA