Cucciolo di squalo bloccato a riva: un surfista lo guida fino al largo. La nuotata fianco a fianco

Martedì 13 Agosto 2019
Un cucciolo di squalo verdesca che rimane incagliato nella sabbia a causa della bassa marea e un surfista pronto a liberarlo e a riportarlo in mare aperto. È la storia romantica che arriva da Porto Cesareo dove domenica alle 18.30 circa un appassionato di surf stava navigando con la sua tavola vicino all'Isola dei conigli quando, in prossimità della riva, ha visto spuntare dal mare una piccola pinna. In piedi sul sup, la tavola che si usa per fare surf, e con l'aiuto del remo, Fabrizio, un giovane commercialista leccese, ha tracciato la via al cucciolo di squalo fino a riportarlo in mare aperto, lontano da barche e acquascooter.

«E' stata un'esperienza bellissima, molto emozionante perché salvare la vita ad un essere vivente, ad un animale in questo caso, riempie sempre il cuore- sostiene Fabrizio - Era un esemplare di circa un metro ed era molto impaurito. Mi ha seguito fianco a fianco fino a quando non è ritornato in mare aperto a nuotare tranquillamente». Ultimo aggiornamento: 13:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA