Crolla il solaio, si rifugia nel giardino: tragedia sfiorata

Martedì 20 Agosto 2019 di Matteo CAIONE
Crolla il solaio in una parte dell'abitazione. E il proprietario che era in casa riesce a rifugiarsi nel giardino. Tragedia sfiorata, ieri mattina, nel cuore del centro abitato di Arnesano. Il cedimento è avvenuto poco prima delle 8 all'interno di un appartamento di via Materdomini: il solaio del garage e del vano scala è imploso all'improvviso. Si è sbriciolato in una pioggia di macerie. La struttura è venuta giù con un fragore che ha scatenato momenti di paura in tutto il vicinato. Graziato dalla buona sorte il proprietario dell'abitazione, il 56enne Vito Macchia, che in quel momento si trovava in un'altra area dell'edificio. Per lui sono stati attimi di puro terrore. «In quel momento - racconta l'uomo - mi trovavo fortunatamente nella stanza da letto. Stavo dando un'occhiata al cellulare, quando ho sentito prima un forte scricchiolio e poi un boato. Sembrava un terremoto e per un istante ho temuto potesse crollare tutto. In un attimo la casa è stata invasa da una nuvola di polvere. Mi sono messo al sicuro rifugiandomi in giardino e chiudendomi la porta alle spalle. È andata bene, nessuno è rimasto ferito e questa è la cosa più importante. Se fosse successo in un altro momento, forse sarebbe stata una tragedia». Proprio in questi giorni, peraltro, lo stesso proprietario aveva avviato piccoli interventi di manutenzione della struttura interessata dal cedimento. Inoltre, accanto all'abitazione sorge un panificio e la piazza del paese si trova a due passi. E quindi quel tratto di strada è ogni giorno particolarmente frequentato, principalmente nelle prime ore della mattinata.
Subito dopo il crollo, in tanti si sono riversati per strada ed hanno raggiunto l'abitazione. Momenti di apprensione vissuti col fiato sospeso. «In quei frangenti ho ricevuto diverse telefonate: mi ero riparato in giardino e mi chiamavano dall'esterno per sincerarsi delle mie condizioni. Posso tirare un sospiro di sollievo, ma difficilmente dimenticherò questo giorno», sottolinea Macchia. L'abitazione risale agli anni Sessanta, ma il crollo ha interessato solo il garage e il vano scala. Il vecchio solaio che è collassato era stato realizzato ad un'altezza superiore rispetto al resto dell'appartamento. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza l'edificio, oltre ai responsabili dell'ufficio tecnico comunale e ai carabinieri della stazione di Monteroni. Soltanto la parte interessata dal cedimento, intanto, è stata dichiarata inagibile.
M.Cai. © RIPRODUZIONE RISERVATA