Santa Caterina, tentato incendio al lido in costruzione. Si indaga

Santa Caterina, tentato incendio al lido in costruzione. Si indaga
2 Minuti di Lettura
Venerdì 7 Maggio 2021, 14:06 - Ultimo aggiornamento: 17:31

Tentano di dare fuoco al nuovo lido in costruzione, ma non sfuggono all’occhio delle telecamere di videosorveglianza: la polizia sulle tracce dei piromani.
È successo ieri sera poco prima delle 22 a Santa Caterina, sulla scogliera prospiciente il lungomare Cesare Cantù, in località “Chiapparu”, dove da alcuni giorni è in corso di costruzione il nuovo lido “Frescura”, che sorgerà in uno dei tratti di scogliera più suggestivi della costa di Nardò, con vista sulla vicina Torre dell’Alto.

La dinamica

Sono stati alcuni passanti ad accorgersi delle fiamme stavano divampando e a domarle in tempo prima che si propagassero, utilizzando bottiglie d’acqua e altri mezzi di fortuna.
Secondo le prime testimonianze raccolte dagli agenti del Commissariato di Polizia di Nardò che stanno conducendo le indagini, coordinati dalla dottoressa Sabrina Manzone, un individuo col volto coperto, avrebbe scavalcato il muretto del lungomare e raggiunto lo stabilimento in costruzione avrebbe dato fuoco ad una parte delle travi di legno che compongono la struttura del basamento, probabilmente utilizzando della benzina.

Appiccate le fiamme, si sarebbe poi allontanato con calma entrando in un’auto parcheggiata in una traversa vicina dove ad attenderlo, pare ci fosse un complice. I due poi si sarebbero dati alla fuga nelle strade secondarie della marina di Nardò.

Le ricerche

Non sarebbero, però, sfuggiti agli occhi elettronici di una serie di telecamere di videosorveglianza della zona che avrebbero immortalato gli individui e l’autovettura a bordo della quale si sono dileguati. Le immagini delle telecamere sarebbero state acquisite stamattina dagli agenti del Commissariato che ora sarebbero sulle tracce degli autori del gesto. Al momento non viene esclude alcuna ipotesi: potrebbe trattarsi del gesto di un esaltato come di un “avvertimento”. I danni, per fortuna sono stati lievi e tali da non compromettere il completamento del nuovo lido.

© RIPRODUZIONE RISERVATA