Alessano, verifica anche sui cori religiosi durante le feste: la Asl impegnata nei tracciamenti per isolare il focolaio. Sospeso il mercato settimanale

Alessano, verifica anche sui cori religiosi durante le feste: la Asl impegnata nei tracciamenti per isolare il focolaio. Sospeso il mercato settimanale
3 Minuti di Lettura
Sabato 2 Gennaio 2021, 15:26 - Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio, 21:47

L’incubo dei contagi e il balzo degli ultimi giorni: da 7 a 24 casi in una sola settimana. E Alessano, comune del Salento, piomba nella paura: un focolaio, come si dice in questi casi, nel piccolo centro del Capo di Leuca che finora era riuscito a contenere l’espansione del Covid. Poi, appunto, la grande paura con il sindaco Francesca Torsello pronta a chiedere «il rispetto delle norme» per non complicare la situazione. E dietro polemiche e accuse. Veleni perfino.

Due le “piste” seguite dagli epidemiologi Asl per ricostruire la catena dei contagi. L'ultima porta a due, distinti cori religiosi che si sarebbero svolti durante i giorni di festa, coinvolgendo anche un paese vicino. Non a caso, è stata chiusa per sanificazione la chiesa matrice di Alessano. La seconda pista conduce a una parrucchiera che - come accade in molti centri, piccoli e grandi - esercita “casa per casa”. La giovane donna è risultata positiva al Covid: secondo quanto confermato dalle autorità sanitarie, avrebbe avuto un ruolo non secondario nella dinamica - sul cui tracciamento si sta lavorando - della diffusione del virus in alcuni ambienti. Ovviamente non sapeva di essere positiva: si trova ora ricoverata in ospedale e nei giorni scorsi ha perso suo padre proprio a causa del virus. Una tragedia, insomma. Ed è l’ulteriore motivo per cui vanno respinte le offese e gli insulti che, via social, la parrucchiera ha ricevuto in questi giorni. 

Ora, il fronte delle cerimonie religiose: casi di positività sono stati riscontrati nel coro della confraternita dei Cappuccini e in un secondo coro che avrebbe collaborato con quello di un paese del Capo di Leuca, proprio fra Natale e Capodanno. Ad Alessano la preoccupazione galoppa: «Ognuno di noi è tenuto ad avere rispetto delle persone che stanno attraversando la malattia: non cediamo al risentimento, ma concentriamo le nostre energie nello sforzo collettivo teso ad uscire da questa brutta situazione», ha scritto su Fb la prima cittadina Torsello. Interpellata al telefono, ha poi confermato che almeno in 15 erano risultati positivi ai tamponi rapidi. Poi, in serata il nuovo aggiornamento con i nuovi esiti ufficializzati dalla Torsello: «Al momento risultano già accertate 21 positività al tampone molecolare, mentre sono 51 le procedure di quarantena attivate. Ci sono ancora diversi cittadini che attendono di sottoporsi all’esame diagnostico di conferma. Registriamo anche la guarigione di una nostra giovane mamma, che salutiamo con affetto».

Alla luce della situazione epidemiologica, la stessa sindaca ha deciso di sospendere il mercato settimanale di domani, lunedì 4 gennaio. «Valuteremo nei prossimi giorni l'opportunità di adottare ulteriori provvedimenti».

Problemi anche nella vicina Andrano: il sindaco Salvatore Musarò spiega che l'aumento di casi  registrato a ridosso di Capodanno è dovuto alla situazione che si è verificata in una struttura socio-assistenziale di Castiglione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA