Covid-19, stretta del sindaco su distributori e minimarket: «Divieto di vendita di alcolici dalle 21 alle 6». Leggi l'ordinanza

Mercoledì 14 Ottobre 2020

«Dopo lettura attenta del Dpcm - informato il Prefetto ed il Questore - ho deciso di predisporre un’ordinanza che impone, dal 14 ottobre al 13 novembre 2020, il divieto di vendita di bevande alcoliche dalle ore 21 alle 6 da parte degli esercizi commerciali di vicinato, medie strutture di vendita e distributori automatici di bevande; e il divieto di consumare bevande alcoliche sulle aree pubbliche compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico dalle 21 alle 6». Stretta del sindaco Carlo Salvemini, a Lecce, per la vendita di alcolici in orario serale. Il provvedimento del primo cittadino finisce così per “completare” le misure restrittive per la movida contenute nel Dpcm approvato l'altra notte dal Consiglio dei ministri. 

 

IL PROVVEDIMENTO: Ord_01190_14-10-2020.stamped_14115949.pdf

 

 

«Ritengo utile prevenire gli assembramenti di avventori in orari serali anche davanti ai minimarket e ai distributori di bevande dai quali - precisa Salvemini - è facile procurarsi alcolici anche in orari nei quali altrove sarebbe vietato, se non facendosi servire al tavolo. Allo stesso modo è utile prevenire la possibilità dell’acquisto di bevande dai market per poi consumarle in piazze e altri spazi pubblici, aggirando i divieti. Siamo in una fase delicata. La necessità di evitare le occasioni di assembramento serale per le strade della città, insieme agli altri divieti contenuti nel Dpcm del 13 ottobre, non deve essere vissuta come un ritorno al passato, ma come una misura di prudenza che scegliamo di adottare nel presente per prevenire misure più drastiche. Serve lo sforzo di tutti, in termini di rinunce e piccoli sacrifici, per tenere bassa la curva dei contagi».

Ultimo aggiornamento: 13:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA