A pesca insieme ad un collega pescatore: sanzionato dalla municipale

Martedì 21 Aprile 2020
Sanzione anche ad un pescatore diportista il cui errore non è stato solo quello di spostarsi per andare a pesca, in compagnia di un collega, ma anche di parcheggiare l'auto su demanio marittimo.
Una giornata difficile quella di oggi per un pescatore diportista seganalato dalla Guardia Costiera di San Cataldo ai vigili di Lecce. L'uomo è stato sorpreso a Torre Chianca sulla spiaggia nei pressi del Lido L'approdo, in via Eolo.
Sanzionato per per la violazione delle limitazioni allo spostamento imposte dal DL 19/2020, il pescatore era in in compagnia di un altro pescatore provvisto di regolare licenza di pesca e autocertificazione relativa a tale attività professionalmente esercitata.
I due però  venivano contestualmente sanzionati dagli ufficiali della Guardia Costiera per aver lasciato in sosta i veicoli,  uno dei quali con carrello a rimorchio, su area demaniale marittima.

I controlli della municipale sul territorio, marine comprese, hanno permesso di acquisire 163 autocertificazioni e una sanzione elevata nei confronti di un ragazzo che si è rifiutato di fornire ai vigili una valida motivazione allo spostamento.
Controllate anche 46 attività commerciali, tutte in regole con l'obbligo di chiusura o con le prescritte misure di distanziamento sociale.

In mattinata il Comandante Donato Zacheo ha aperto una finestra sull'attività svolta dalla Polizia Locale di Lecce per il contenimento della pandemia da nuovo coronavirus partecipando, in diretta skype, ad una conversazione con un gruppo di studenti della 3D del Liceo Classico Palmieri che sta raccogliendo una serie di testimonianze di alcuni esponenti della società civile impegnati ad affrontare l'emergenza sanitaria in corso, attraverso il progetto “Da schermo a schermo”, coordinato dalla Prof. Mariana Cocciolo.

Infine al numero 0832.230049, dedicato all’assistenza della popolazione, che risponde dalla sede del COC di via Giurgola, i volontari hanno ricevuto 103 chiamate, 39 per ritiro farmaci, di cui 21 dalla farmacia della cittadella della salute del Vecchio Fazzi, 16 di generi alimentari e 48 di informazioni.
Sempre attivo il numero 360.1055312, che riceve sms, whatsapp e telegram, dedicato alla comunità leccese di sordi e audiolesi.
Le associazioni della Rete delle Povertà, grazie all’iniziativa di beneficenza“Lecce Solidale”, hanno consegnato 19 pacchi di generi di prima necessità. © RIPRODUZIONE RISERVATA