Collepasso piange Davide: «Garbato e sorridente, con tanti progetti per il futuro»

Martedì 3 Agosto 2021 di Faderica SABATO

Collepasso a piange un altro dei suoi giovani figli. Negli ultimi 15 giorni prima Pierwalter Cataldo di 40 anni, deceduto in seguito ad un incidente avvenuto a Beinasco, poi il maresciallo dell’aeronautica Luigi Malerba di 53 anni, morto dopo uno schianto avvenuto sulla provinciale che collega Nardò con Gallipoli. E ora Davide Leo, morto in un incidente a soli 33 anni. 

Un paese in lutto


In paese tutti conoscono la famiglia: 7 anni fa si è trovata ad affrontare un dolore improvviso. La mamma di Davide, l’insegnante Mina Venuti, il giorno dopo aver compiuto 50 anni, morì improvvisamente per un infarto lasciando una famiglia sgomenta e segnata per sempre dal dolore. Proprio quelle cicatrici che con fatica Luigi, Marco e Chiara - rispettivamente papà e fratelli di Davide - cercavano di rimarginare, sono ora tornate a sanguinare. Il destino che sembra essersi accanito nei loro confronti. E Davide lascia anche la fidanzata Patrizia: una ragazza a cui era legatissimo.


Un ragazzo a cui ti affezionavi subito: garbato, sorridente, tanti progetti per il futuro. Un ragazzo d’altri tempi, che lavorava insieme al padre nel loro “Al mercatino”, nella zona industriale di Matino: un deposito di articoli usati e arredamento che in tanti frequentavano. Lo conoscevano tutti, Davide, per quel suo sorriso sornione, per l’amore con cui curava i suoi animali, per i modi gentili e la disponibilità verso tutti. 

Il dolore su facebook


«Sarà difficile andare avanti senza di lui – scrivono su Facebook – l’unica piccola consolazione è immaginarlo tra le braccia della madre». Difficile dare una spiegazione ad una perdita così grande. In famiglia dovranno nuovamente rimboccarsi le maniche e fare i conti con una nuova ferita che ha squarciato un altro pezzo del loro cuore. Una famiglia che dovrà nuovamente rimodellarsi per trovare il modo di andare avanti, facendosi coraggio l’un l’altro. Sono in tanti sui social a parlare di questa tragedia, in primis il sindaco Paolo Menozzi che ha espresso «vicinanza» alla famiglia Leo, da parte di tutti i concittadini.
Decine e decine i post di cordoglio che sono stati pubblicati: c’è chi alza gli occhi al cielo, chi se la prende con il destino, chi invece vuole semplicemente esprimere un pensiero. Purtroppo ora, per il papà e i fratelli Leo, afflitti da un dolore immenso, è solo tempo di piangere, di pregare ed organizzare l’ultimo saluto per l’amato Davide.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA