Salento, morto a 26 anni dopo il calcetto. Valerio stava per sposarsi

Valerio Troisio
Valerio Troisio
di Federica SABATO
3 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Settembre 2022, 15:14 - Ultimo aggiornamento: 15:40

Dolore e sgomento a Collepasso dove, nella notte, un ragazzo di soli 26 anni è morto improvvisamente a causa di un infarto. Valerio Troisio si sarebbe dovuto sposare tra qualche giorno con la compagna Debora, con cui conviveva. 

Stava per sposarsi 

Proprio ieri il giovane aveva ritirato l' abito che avrebbe dovuto indossare il 24 settembre, giorno in cui  sarebbe dovuto convolare a nozze con la sua compagna. Sempre ieri sera, lo sfortunato 26enne, avrebbe giocato a calcetto con i suoi amici e nulla lasciava presagire la tragedia che di lì a poche ore si sarebbe verificata. Valerio Troisio, originario di Taurisano e papà di una bimba di appena un anno, dopo aver cenato ed essersi messo a letto ha accusato un malore che purtroppo è risultato fatale. Debora ha subito chiamato i soccorsi e in attesa dell'arrivo dei soccorritori del 118 avrebbe effettuato le manovre di primo soccorso. Attimi concitati e minuti interminabili per la donna che ha cercato con tutta se stessa di strappare il suo uomo dalle braccia della morte.

I soccorsi 

Purtroppo i soccorsi sono risultati inutili e i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.  I funerali di Valerio saranno celebrati domani 9 settembre, alle 16.30, nella chiesa dei Santi Martiri di Taurisano, suo paese natale e per volontà della famiglia, Valerio sarà vestito con l’abito da sposo. Cordoglio è stato espresso anche dal primo cittadino di Collepasso Laura Manta: «Un ragazzo di soli 26 anni,  un giovane padre, un compagno che fra pochi giorni avrebbe sposato la sua amata Debora. Ai genitori, a Debora, alla sua adorata figliola e ai familiari tutti le mie più sentite condoglianze e quelle di tutta una comunità che lo aveva fraternamente accolto». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA