Cerchi un passaggio in auto? Nasce il car-pooling studentesco

Venerdì 19 Aprile 2019 di Paolo CONTE
Car pooling
Immaginate una città in cui la vecchia pratica dei passaggi in auto venga incentivata da un servizio innovativo basato sui valori della condivisione e della socialità. E non più una soluzione di fortuna volta ad ovviare in extremis alle difficoltà del momento. Gli spostamenti da una parte all'altra della provincia di Lecce potranno essere facilitati da un sistema concepito sui dettami della mobilità sostenibile. Si potrà raggiungere la scuola, l'università o il posto di lavoro utilizzando una applicazione in grado di condividere l'auto mettendo in contatto chi cerca un passaggio con chi lo offre.
La piattaforma digitale di car-pooling si chiama PoolZ, figlio di un percorso di alternanza scuola-lavoro. Il progetto di sviluppo è stato presentato lunedì scorso presso l'Open Space da Zemove, start up leccese di mobilità intelligente e sostenibile che ha realizzato l'app in collaborazione con gli studenti dell'Istituto Tecnico Olivetti di Lecce (alunni della 4^ A-SIA). Una sinergia creatasi l'anno scorso e che darà agli studenti più meritevoli l'opportunità concreta di un inserimento aziendale. PoolZ nasce per costituire una valida alternativa a chi non riesce ad abbinare le proprie esigenze giornaliere con il trasporto privato a pagamento o con quello pubblico. Anche dal punto di vista ambientale, PoolZ porta in dote importanti vantaggi: ottimizza il flusso di auto private che, il più delle volte, circolano con una sola persona a bordo. Tutto questo produrrebbe una sostanziale diminuzione di Co2 e di emissioni nocive, ma altresì meno traffico e quindi meno rischi di incidenti. Per muoversi mediante il nuovo metodo tecnologico basterà registrarsi sulla piattaforma e disporre di uno smartphone. Chiunque potrà prenotare piccoli abbonamenti o in cambio di piccole ricompense in denaro a chi offrirà il passaggio. «L'esperienza di questa piattaforma digitale di car-pooling rivolta agli studenti è particolarmente significativa perché nasce dalla collaborazione in un percorso di alternanza scuola-lavoro spiega in conferenza Sebastiano Leo, assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro -. Innovare la scuola, connetterla al mondo delle imprese e consentirle di accrescerne l'interazione con il mercato del lavoro, è da sempre una delle nostre priorità».
Alla presentazione del progetto ha preso la parola anche Antonio De Lorenzis, manager di Zemove: «Poolz è la conferma di quanto sia importante per Zemove il tema della mobilità sostenibile e di quanto le capacità di giovani talenti possono essere determinanti nello sviluppo di un progetto da cui possono trarre beneficio tutti i cittadini. Concretizzare un'idea in un servizio pratico e facile da utilizzare, all'interno di un percorso di alternanza scuola-lavoro, riteniamo possa essere da esempio per tante altre aziende».
E ancora Maurizio Manna, direttore di Legambiente Puglia: «Legambiente guarda con grande attenzione all'esperienza di Zemove, quale azienda ad alto contenuto di innovazione e sperimentazione in direzione della sostenibilità in un settore determinante come la mobilità. È un nostro impegno promuoverne e valorizzarne i servizi ponendolo come modello di eccellenza in ambito regionale e nazionale». Intanto è stato attivato un crowdfunding su Eppela in maniera tale che Poolz possa dare vita al processo di cambiamento. «Grazie alla raccolta fondi potremo effettuare ulteriori investimenti per sviluppare il progetto prosegue Antonio De Lorenzis - . Le nuove risorse saranno destinate principalmente alla realizzazione della piattaforma web e ad attività di marketing digitale per attivare il progetto pilota nella provincia di Lecce». © RIPRODUZIONE RISERVATA