Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

A Casasanremo ecco Lorenzo Negro: una vita tribolata superata grazie alla musica

A Casasanremo ecco Lorenzo Negro: una vita tribolata superata grazie alla musica
3 Minuti di Lettura
Venerdì 4 Febbraio 2022, 19:45 - Ultimo aggiornamento: 19:48

Non si ferma la truppa salentina a Sanremo. Tra loro, c'è anche Lorenzo Negro, classe 1994, nato a San Pietro Vernotico (Brindisi), ma residente a Trepuzzi (Lecce). Il cantautore è tra i finalisti del Concorso Casa Sanremo Writers 2022 – Serie TV con l’inedito da un titolo beneaugurante: “Ho bisogno di vincere”.

La sua storia

In un'intervista rilasciata a Casasanremo.it, Lorenzo ha dichiarato anche aneddoti molto delicati della sua vita. Per esempio, del suo rapporto viscerale con la musica che l'ha aiutato a superare molti molto difficili della sua vita. In particolare, subì atti di bullismo e finì in depressione tentando addirittura il suicidio. “Ho tentato il suicidio utilizzando un’arma da fuoco, la causa di questo delirio fu provocata da una grave forma di depressione. Quel periodo fu un incubo, il bullismo è una pessima malattia che si innesca nelle menti ignoranti e prive di umanità, e io ero circondato da persone perfide”.

Ora, però, per Lorenzo la musica è un riscatto totale. Dopo aver partecipato a XFactor, è il turno di Casasanremo che vive con serenità. 

Tant'è che così conclude la sua chiacchierata al portale: “Che io vinca o meno a me non importa, alla fine è giusto che vinca il migliore, scopriremo insieme chi è adatto a quel posto e auguro buona fortuna a tutti i finalisti, me incluso! Una cosa sola mi rasserena, e non mi genera l’ansia di un’eventuale mancata vittoria, ed è questo: in fondo ho già vinto arrivando tra i finalisti come cantautore, ma soprattutto per aver battuto a poker la morte, e non c’è vincita migliore che quella di poter avere un’altra chance con la vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA