Tentato furto alle Terme: sorpresi in flagranza tre malviventi

Le terme di Santa Cesarea
Cinque arresti per furto in meno di 24 ore. E straordinari per le forze dell'ordine, che hanno stretto le manette ai polsi di ladri poco fortunati o poco esperti. A Santa Cesarea terme, i militari dell'Arma di Poggiardo  hanno beccato in flagranza di reato Alessandro Negro di Maglie, ma residente a Cutrofiano; Giuseppe Dolce di Nardò (residente a Galatone) e Rocco D'Aggiano, residente sempre a Galatone, ma originario di Mesagne. I tre avevano già caricato su un furgone poco meno di 30 chili di cavo elettrico di rame, rubato alla stazione termale ormai dismessa da anni, in località terrarossa, quando sono stati sorpresi dai carabinieri. 
Un arresto c'è stato anche a Lecce, ad opera dei carabinieri di Santa Rosa, per un furto di bicicletta, mentre a Melissano sono stati fermati e arrestati Antonio Michele e Andrea Ricchello: in contrada Cucuruzza, hanno tentato di rubare una cinquantina di blocchi di tufo da un muro di cinta della discarica comunale ormai in disuso. 







 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 14 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento: 13:48