Copertino, evade i domicialiari ma si sente male e chiama il 118. Arrestato dai carabinieri

Copertino, evade i domicialiari ma si sente male e chiama il 118. Arrestato dai carabinieri
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 18 Agosto 2021, 12:53 - Ultimo aggiornamento: 18:04

In due evadono i domiciliari, uno a Copertino, che si è sentito male e ha allertato il 118. L'altro a Racale. Entrambi arrestati dai carabinieri.

Copertino

E' finito in manette Giorgi Bulia, cittadino giorgiano del '78 che era agli arresti domiciliari. L'uomo si  era allontanato arbitrariamente dal luogo di detenzione facendo perdere le proprie tracce. Ma successivamente a causa di un amlore ha allertato il 118 che lo ha rintracciato e trasportato all'Ospedale di Copertino. I medici del nosocomio salentino hanno avvisato i carabinieri che lo hanno arrestato e condotto presso il carcere di Borgo San Nicola a Lecce. 

Racale

Bruno De Carlo, classe '93, è stato arrestato e condotto presso il carcere di Borgo San Nicola a Lecce dai carabinieri. Il giovane che era agli arresti domiciliari ha violato ripetutamente le prescrizioni dei domiciliari, come accertato dai carabinieri della stazione di Taviano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA