Asia non trova più la via di casa e i suoi cuccioli rischiano di morire di fame: salvata dai volontari

Asia non trova più la via di casa e i suoi cuccioli rischiano di morire di fame: salvata dai volontari
di Pierangelo TEMPESTA
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 30 Novembre 2022, 10:52 - Ultimo aggiornamento: 12:52

Un cane si smarrisce e i suoi cuccioli, appena nati, rischiano di morire. Ma i volontari si attivano e in poche ore, anche senza microchip, riescono a risalire al proprietario. Protagonista della vicenda è Asia, una femmina di amstaff. Sabato pomeriggio è stata recuperata dai volontari dell'associazione “Spirito randagio” mentre vagava sulla provinciale Taviano-Gallipoli, rischiando di essere investita.

Il racconto dei volontari

«Non aveva chip, sembrava smarrita e disorientata ma dall'indole buonissima», spiegano i volontari. «E poi, come non notare quelle mammelle gonfie, tipiche di chi ha partorito da poco? Di sicuro i cuccioli erano in giro da qualche parte». Il cane è stato portato in canile e sono subito partiti gli appelli per la ricerca del proprietario. «L'unico nostro pensiero - continua l'associazione - diventano i cuccioli, un giorno, due senza cibo. Finalmente, lunedì pomeriggio giunge la sospirata chiamata del proprietario, che in pochi minuti va a riprendere Asia in canile. Nonostante siamo contrari alle cucciolate familiari, quelle che arrivano non da allevatori esperti, non potevamo provare gioia maggiore nel rivedere ricongiunta una mamma ai propri piccoli. L'immagine non necessita di altri commenti».

E da qui l'appello: «Quei piccoli hanno seriamente rischiato la vita solo perché alla loro mamma mancava il microchip, uno strumento semplice, obbligatorio per legge, quanto di pochissimo costo (7,24 €) se applicato presso l'Asl veterinaria di Gallipoli o Casarano. Se amate veramente i vostri pelosi, microchippate, dotateli di un'identità reale, così che possano subito far ritorno a casa in caso di smarrimento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA