Voglia di pasticciotto, paura d'ingrassare? Nessun problema, adesso è anche "light"

Domenica 13 Ottobre 2019 di Mirto DE ROSARIO
Di primo acchito potrebbe apparire un paradosso. Il pasticciotto leccese, delizia suprema di pasta frolla e crema, che esalta il gusto e soddisfa l’appetito, diventa “leggero”. O, per dirla con nomenclatura culinaria, light. Più digeribile quindi, ma con le stesse peculiarità di un pasticciotto classico? Sembrerebbe di sì, almeno se questo squisito manicaretto viene elaborato dalle mani sapienti del maestro pasticciere Angelo Bisconti, titolare della pasticceria Cherì, a Campi Salentina.

“C’era la necessità di creare un pasticciotto che, mantenendo le caratteristiche classiche, potesse essere più delicato nel sapore e più digeribile. Ho quindi realizzato questo prodotto innovativo; la pasta frolla è fatta con margarina vegetale e senza alcun aroma, ed ho ridotto anche la percentuale di grassi e quella dello zucchero, che ho compensato con l’aggiunta di mandorle nell’impasto. La crema è amalgamata con latte di soia”.   
Alla conferenza stampa di presentazione del nuovo dolce sono intervenuti il sindaco di Campi, Alfredo Fina, ed il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Antonio Trevisi, grande amico di Bisconti e, nel concreto, ispiratore del nuovo pasticciotto.

“Questo prodotto nasce dalla collaborazione tra me ed Angelo per trovare un rimedio alla digeribilità del pasticciotto classico. E così, tra le mie esortazioni e la sua abilità, è venuto fuori un dolce che coniuga il gusto all’innovazione, ma anche, come nella natura stessa di questa leccornia, l’aspetto salutare”.  
Nel corso della conferenza, il sindaco Fina ha sottolineato la capacità professionale ed imprenditoriale di Bisconti che, ha detto il primo cittadino di Campi, “unisce grande passione, innovazione e accettazione della sfida, tratti che gli hanno consentito di divenire un’eccellenza nel suo settore”.              © RIPRODUZIONE RISERVATA