Ascensore panoramico sul campanile di Lecce: ArtWork potrebbe realizzare il sogno della Curia

Giovedì 2 Luglio 2020 di Francesca SOZZO
Il campanile di Lecce
Un ascensore fisso che possa consentire ai visitatori di salire sul Campanile in piazza Duomo. Ma prima di tutto la manutenzione sia del campanile che della cattedrale. 
Un sogno, quello dell'ascensore panoramico, che si realizzerebbe dopo anni. Dell'argomento se n'è discusso nuovamente ieri, nell'assemblea presbiterale che si è svolta nel salone dell’episcopio a cui hanno preso parte il vescovo di Lecce, monsignor Michele Seccia e monsignor Flavio De Pascali parroco della chiesa madre. Sia la cattedrale che il campaneli, si è detto in assemblea, necessitano di lavori di consolidamento - delle fondamenta e del soffitto con un ingente interessamento degli aspetti artistici inerenti tele ed altari laterali,per quanto riguarda il Duomo. Si punta a dotare di un ascensore panoramico invece la torre campanaria. 
Ad occuparsene, concordando l'intervento con gli enti preposti, sarà la cooperativa sociale ArtWork che gestisce il progetto LeccEcclesiae. 

E c'è di più. Per far fronte alla gestione, dal punto di vista tecnico-manutentivo dei beni, si è pensato alla nascita di una Fabbrica del Duomo, un soggetto creato ad hoc che possa coordinare gli interventi e le opere necessarie per la cura della chiesa e dei beni storico-artistici. 

Della possibilità di dotare il campanile di un ascensore, come detto, se ne discute da anni. Fu l'allora arcivescovo Michele D’Ambrosio a strappare - nel 2017 -  una promessa all’assessore regionale allo Sviluppo Economico e al Turismo Loredana Capone. «La Regione non deve essere sorda: c’è un altro grande progetto che noi abbiamo preparato e che la Sovrintendenza ha approvato. Ed è l’ ascensore per visitare il campanile del Duomo. Ci vogliono - annunciò D’Ambrosio - settecentomila euro, noi non li abbiamo. La Regione dovrebbe farsi carico di questo». 

A distanza di tre anni, l'ascendosre potrebbe diventare realtà.  © RIPRODUZIONE RISERVATA