Blatte nei corridoi del "Fazzi": la denuncia di un utente. Rossi: «Animali morti, deblattizzazione efficace»

Blatte nei corridoi del "Fazzi": la denuncia di un utente. Rossi: «Animali morti, deblattizzazione efficace»
di Andrea TAFURO
2 Minuti di Lettura
Giovedì 25 Agosto 2022, 13:31 - Ultimo aggiornamento: 27 Agosto, 11:55

Blatte morte nei corridoi dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Il video-denuncia, realizzato da un giovane utente presente nel nosocomio leccese lo scorso 14 agosto, ritrae gli insetti senza vita, tra battiscopa e sedie, lasciati lungo il corridoio che collega il nuovo pronto soccorso del Dea con i reparti del Fazzi.

Le riprese a Chirurgia pediatrica

Nelle riprese video effettuate, l’uomo inquadra prima l’area di chirurgia pediatrica e nel commento alle immagini che seguono, tra operatori e pazienti che passeggiano nei corridoi, conta durante il percorso ben tre blatte e si chiede il perché nessuno sia intervenuto per la pulizia degli ambienti.


Interessato dalla questione il commissario dell’Asl Lecce, Stefano Rossi, ha provato a fare chiarezza, rassicurando anche sulle condizioni sanitarie degli ambienti ospedalieri. “Mi sembra si tratti di carcasse di blatte morte a conferma del fatto che gli interventi di deblattizzazione, programmati di norma ogni 15 giorni, vengono fatti e sono efficaci. Le carcasse vengono poi rimosse con la periodica pulizia degli spazi, che viene effettuata e riprova che al di là di quelle carcasse, gli ambienti non sono sporchi”.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA