Biciclette e monopattini: 800 veicoli in modalità free floating. Lecce città della mobilità sostenibile

Venerdì 10 Luglio 2020
Arrivano a Lecce bici e monopattini elettrici in modalità “free floating”. Ovvero a flusso libero in cui i veicoli non sono posizionati in apposite stazioni, ma dislocati liberamente sul territorio, senza creare ostacolo al traffico, ai pedoni e senza ledere il decoro urbano. I veicoli dovranno essere dotati di interfaccia di bordo con il sistema di gestione digitale e funzionanti anche in assenza di postazioni fisse per la custodia. Previsti anche i pagamenti con tariffazione a tempo, attraverso l’utilizzo di strumenti digitali.

La Commissione di gara costituita presso il settore Mobilità sostenibile del Comune di Lecce ha aggiudicato la fornitura di servizi di sharing con mezzi elettrici. Presto la città potrà fruire di 500 monopattini elettrici in modalità “free floating”, forniti per metà dalla ditta Reby srl e me-tà dalla ditta Bit mobility, 250 biciclette elettriche, fornite da Reby, e 50 scooter elettrici, forniti anche questi da Reby. 
Il servizio sarà prestato dalle ditte vincitrici nell’area urbana di concerto con il Comune di Lecce, che non sosterrà spese riconducibili alla gestione, al recupero dei mezzi, alla loro manutenzione e ricarica. Il Comune e le aziende condivideranno idonee modalità di comunicazione con l’utenza per spiegare e promuovere l’utilizzo di questi nuovi servizi. 

La promozione di servizi di sharing mobility è un obiettivo strategico del redigendo Piano Urbano della mobilità sostenibile, per facilitare gli spostamenti brevi nell’area urbana da parte di resi-denti, city-users e turisti. La sharing mobility rappresenta inoltre una risorsa al servizio della sostenibilità di eventi e manifestazioni pubbliche che richiamano significativi flussi e al servizio delle aree di sosta della città di Lecce, migliorandone le caratteristiche di hub intermodali. 

«Siamo contenti per questo ulteriore passo in avanti – dichiara l’assessore alla Mobilità sostenibile Marco De Matteis – Lecce avrà per la prima volta servizi di sharing mobility con mezzi elettrici, puliti, non inquinanti, comodi e anche divertenti. Personalmente non vedo l’ora di provarli sulle nostre strade, per invitare i leccesi a sceglierli al posto di soliti mezzi motorizzati inquinanti. Presto procederemo a convocare le ditte vincitrici per mettere a punto il cronoprogramma che consentirà di avviare questi nuovi servizi che sono l’occasione per continuare il percorso di cambiamento che è già in corso. Viviamo in una città bellissima, che registra temperature miti quasi tutto l’anno, che è pianeggiante, che può essere percorsa tranquillamente in pochi minuti di bicicletta elettrica o monopattino. Facciamolo perché fa bene a noi e agli altri. Le alternative all’automobile a Lecce saranno sempre più numerose». 
  Ultimo aggiornamento: 18:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA