«Azienda sorda alle richieste e premi assegnati senza criterio»: lavoratori Sud Est verso lo sciopero

Treni delle Sud Est
«Ancora una volta, l'ennesima, i Dirigenti aziendali oggi in capo alle Ferrovie del Sud Est dimostrano disprezzo e non curanza verso i lavoratori e le Organizzazioni Sindacali». Per questo, Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Faisa Cisal indicono lo sciopero dei lavoratori di Ferrovie Sud Est per il prossimo venerdì, 3 maggio. Il personale di esercizio si fermerà dalle 8 alle 12 e quello degli impianti fissi nelle ultime due ore della prestazione lavorativa.

«Nei giorni scorsi, ci sono stati quelli che sembravano essere dei cenni di apertura della parte datoriale rispetto alle continue richieste di confronto da parte dei sindacati.
Abbiamo, invece, dovuto constatare che questa Dirigenza - proseguono le organizzazioni sindacali - non ha nessuna intenzione di dialogare sulle reali problematiche che affliggono ormai da tempo i lavoratori delle Fse, ma ha un solo interesse: continuare ad agire in maniera unilaterale». Con scelte su contratti e collaborazioni, contestate dai sindacati, che puntano il dito su «promozioni e premi elargiti senza alcun criterio».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 30 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento: 13:37