Auto contro moto, muore un ragazzo di 28 anni

Auto contro moto, muore un ragazzo di 28 anni
Un morto, Simone Caloro, e un ferito sotto shock. È l'esito di un gravissimo incidente, una tragedia che si è verificata sabato sera. Una di quelle che ti lasciano tanto dolore, tante domande ma nessuna risposta. Una comunità nuovamente colpita da un altro tragico evento che porta via un'altra giovane vita. Simone Caloro, 28 anni, di Depressa di Tricase, non ce l'ha fatta. L'impatto è avvenuto l'altro ieri sera intorno alle 21 a Depressa di Tricase sulla strada provinciale che porta anche ad Andrano. Simone è morto su una strada che chissà quante volte era stata percorsa dal giovane informatore scientifico.
Dai primi rilievi effettuati dalle forze dell'ordine, Simone procedeva a bordo del suo scooter, uno Yamaha T-Max, da Depressa verso Tricase, mentre la Ford Fiesta, guidata dal 29enne tricasino A.C. viaggiava in direzione opposta, e stava svoltando all'intersezione. All'altezza del primo incrocio lo scontro violento e fatale per il giovane Caloro, caduto rovinosamente sull'asfalto. I danni patiti dai mezzi coinvolti rimarcano la gravità dello schianto: il lato destro del frontale della Ford Fiesta è distrutto. Dello scooter non restano invece che delle lamiere accartocciate. vicino a un muretto a secco. L'intervento dei mezzi di soccorso è stato celere: i sanitari del 118 hanno fatto di tutto per strappare alla morte il giovane. Ma Simone è morto durante il tragitto in ospedale.
Depressa, 1.500 abitanti, piccola frazione di Tricase, è oggi una comunità sconvolta dal drammatico incidente e dalla consapevolezza che un giovane di 28 anni non c'è più. Una piccola frazione che conosce bene il forte disagio di quella strada che ha già colpito altre volte provocando altre vittime. Proprio così. Una strada che lascia sull'asfalto l'ennesima vita, una provinciale che spinge a richiedere (dopo l'ennesimo morto), l'intervento immediato degli amministratori che non possono più rimanere inermi ma devono dare a tutti coloro che percorrono questa strada delle risposte serie e concrete.
Sulla provinciale, su quel pericolosissimo incrocio, sul luogo dell'incidente assieme agli operatori sanitari del 118, anche i carabinieri della compagnia di Tricase. I militari hanno eseguito i rilievi per stabilire l'esatta dinamica del sinistro anche con alcune testimonianze di automobilisti presenti. La salma di Simone è stata trasferita nella giornata di ieri presso la camera mortuaria dell'ospedale Vito Fazzi di Lecce su disposizione dell'autorità giudiziaria. Entrambi i mezzi coinvolti, come prevede la procedura sull'omicidio stradale, sono stati posti sotto sequestro e il conducente dell'auto invitato ad eseguire i vari test per scongiurare eventuali alterazioni psicofisiche alla guida. Test che hanno dato esito negativo.
Pertanto, in attesa di sapere quando verrà dato l'ultimo saluto a Simone, la piccola Depressa si stringe intorno ai familiari, al papà Antonio, alla sorella Elena, alla mamma Ermina e alla fidanzata Angelica.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 24 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento: 26-08-2019 20:07