Lecce: 72 arresti per mafia, droga, gestione del Parco di Belloluogo e per l'attentato a un lido. Tutti i nomi

Mercoledì 26 Febbraio 2020

Si chiama Final Blow l'operazione antimafia iniziata questa notte a Lecce e tuttora in corso. Fra le contestazione, anche i tentativi di gestire il commercio ambulante,  i servizi di guardiania e l'affissione dei manfesti elettorali a Lecce. Fra le accuse, anche le minacce per la gestione di bar e del parcheggio del Parco Belloluogo in occasione dei concerti di Gianna Nannini e dei Sud Sound System, l'attentato allo stabilimento balneare Eurogarden di Torre Dell'Orso e la gestione dei servizi di sicurezza di quel territorio e delle attività commerciali.

LEGGI ANCHE: Nell'intercettazione le minacce all'assessore: «Ti faccio saltare la testa dal collo»

Tra gli episodi contestati al gruppo anche l'attentato all'auto del nuovo comandante dei carabinieri di Surbo.
In fiamme nella notte l'auto del nuovo comandante dei carabinieri di Surbo. Mistero sulle cause
 


La Squadra mobile di Lecce e il Servizio operativo centrale stanno eseguendo un ordine di carcerazione per 72 persone, a Lecce e provincia, per associazione mafiosa, associazione finalizzata al traffico di droga, estorsione, violazione della legge sulle armi ed esercizio aggravato del gioco d'azzardo.
 

Indagate sarebbero in tutto 110 persone. Gli arresti riguardano due diversi clan, Pepe e Briganti. Sinora sono 68 gli arrestati ma l'operazione è ancora in corso. 
Queste le persone colpite dalle misure disposte dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce, su richiesta del pubblico ministero della Direzione distrettuale antimafia, Valeria Farina Valaori. Carcere per Angelo Brai, 47 anni, di Merine di Lizzanello; Maurizio Pasquale Briganti, 51 anni, di Lecce;  Salvatore Bruno, 54 anni, di Lizzanello; Debora Buscicchio, 30 anni, di Lecce; Luigi Buscicchio, 63 anni, di Lecce; Andrea Cafiero, 29 anni, di Lecce; Dario Calogiuri, 40 annui, di Lecce;  Cristian Calosso, 34 anni, di Lecce; Stefano Castrignanò, 33 anni, di Lecce; Riccardo Cozzella, 33 anni, di Trepuzzi; Nicolas De Dominicis, 23 anni, di Vernole; Santo Gagliardi, 55 anni, di Lecce; Stefano Garrisi, 32 anni, di Caprarica; Manuel Gigante, 39 anni, di Lecce; Leandro Greco, 41 anni, di Lecce; Paolo Guadadiello, 33 anni, di Squinzano; Stefano Guadadiello, 36 anni, di Squinzano; Fabio Lanzillotto, 36 anni, di Galatone; Luigi Lazzari, 45 anni, di Cavallino; Francesco Leo, 35 anni, di Caprarica; Antonio Leto, 30 anni, di Caprarica; Raffaela Lodeserto, 54 anni, di Leverano; Vito Manzari, 61 anni, di Lecce; Giuseppe Marzano, 54 anni, di Galatone; Graziano Mazzarelli, 29 anni, di Lecce; Luciano Mazzei, 32 anni, di Calimera; Astrit Mehmeti, 56 anni, di Lizzanello; Mario Miccoli, 50 anni, di Lecce; Stefano Monaco, 30 anni, di Lecce; Sebastiano Montefusco, 47 anni, di Galatone; Gianluca Negro, 35 anni, di Surbo; Giovanbattista Nobile, 35 anni, di Lecce; Valentino Nobile, 30 anni, di Surbo; Gianluca Palazzo, 45 anni, di Lecce; Francesco Panese, 25 anni, di Calimera; Antonio Marco Penza, 37 anni, di Lecce; Vito Penza, 34 anni, di Lecce; Andrea Pepe, 64 anni, di Lecce; Antonio Pepe, 59 anni, di Lecce; Cristian Pepe, 36 anni, di Lecce; Fabio Pepe, 47 anni, di Lecce; Ruggerro Perrotta, 45 anni, di Melendugno; Giovanni Persano, 39 anni, di Lecce; Paolo Pici, 51 anni, di Lecce; Shkelzen Pronjaj, 35 anni, albanese, residente a Lizzanello; Gabriele Russo, 28 anni, di Galatone; Guerino Russo, 49 anni, di Galatone; Cristian Salierno, 37 anni, di Lecce; Giuseppe Sammito, 41 anni, di Otranto; Andrea Saponaro, 29 anni, di Lecce; Vincenzo Stippelli, 42 anni, di Squinzano; e Luigi Vergine, 46 anni, di Squinzano.

Domiciliari per Alvaro Basi, 28 anni, di Lecce; Riccardo Buscicchio, 49 anni, di Lecce; Cengs De Paola, 45 anni, di Acquarica Del Capo; Rita Greco, 78 anni, di Lecce; Gennaro Hajdari, 37 anni, residente al campo Panareo di Lecce; Vincenzo Lanzillotto, 40 anni, di Galatone; Antonio Leo, 33 anni, di Caprarica; Anna Lodeserto, 57 anni, di Lecce; Michele Lodeserto, 51 anni, di Lecce; Mattia Marzano, 29 anni, di Galatone; Vincenzo Modesto, 30 anni, di Squinzano; Daniele Monaco, 34 anni, di Lecce; Roberto Patera, 42 anni, di Galatone; Samuele Prete, 25 anni, di Galatone; Salvatore Stefanizzi, 31 anni, di Squinzano; Luca Vantaggiato, 35 anni, di Lizzanello; e Susanna Vonghia, 54 anni, di Galatone.
Obbligo di dimora per Marco Balloi, 40 anni, di Surbo; e per Francesco Portulano, 61 anni, di Lecce.
Fra gli indagati anche Marcello Dell'Anna e Giuseppe Durante di Nardò.

Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio, 13:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA