Alessano, minaccia famiglia e carabinieri col coltello: arrestato. A Otranto una denuncia per lesioni personali

Notte di controlli da parte dei carabinieri
Notte di controlli da parte dei carabinieri
2 Minuti di Lettura
Domenica 8 Agosto 2021, 15:47

Lesioni personali aggravate a Otranto, maltrattamenti in famiglia, violenza e minaccia e resistenza a pubblico ufficiale ad Alessano. Si è conclusa con una denuncia e un arresto la nottata dei carabinieri impegnati nell'operazione "Ride the night" disposta dal comandante provinciale dei Carabinieri di Lecce, colonnello Paolo Dembech con l'obiettivo di tenere sotto controllo il fenomeno della "malamovida" e controllare evenetuali assembramenti.

L'intervento ad Alessano

Un 46enne del posto è stato arrestato in flagranza di reato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, violenza e minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. I carabinieri infatti sono intervenuti nell'abitazione dell'uomo mentre era in corso una violenta lite. Il 46enne con in mano un coltello si è prima diretto verso la madre e il fratello presenti in casa, per poi minacciare i militari che invece o hanno bloccato e arrestato.

L'intervento a Otranto 

Lesioni personali aggravate è l'accusa a cui dovrà rispondere invece un 34enne denunciato dai carabinieri a seguito di un intervento - alle 3 della notte - in un villaggio turistico di Otranto. Una lite, per futili motivi pare, ha spinto l'uomo ad aggredire la propria compagna colpendola violentemente al volto e causandole oltre a varie ecchimosi anche il distacco di un dente. La donna è stata trasportata al pronto soccorso dell'ospedale di Scorrano dove è stata curata dai medici di turno. Dopo l'intervento de medici la donna è stata dimessa ma con una prognosi di 40 giorni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA