Alessano, balzo a 41 casi. Il sindaco: «Comportamenti scorretti, vigili casa per casa». Chiusi scuole e Comune. Polemica per un errore in detemina

Alessano, balzo a 41 casi. Il sindaco: «Comportamenti scorretti, vigili casa per casa». Chiusi scuole e Comune. Polemica per un errore in detemina
3 Minuti di Lettura
Lunedì 4 Gennaio 2021, 20:08 - Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio, 08:51

Cori parrocchiali e taglio di capelli casalingo avrebbero determinato due grossi focolai in uno dei comuni del basso salento sinora Covid - Free, Alessano. La situazione è fuori controllo da giorni e l'amministrazione tenta di correre ai ripari. Questa sera il sindaco ha comunicato che i casi sono saliti a 41. Il Comune si sta misurando con un focolaio di grosse dimensioni, anche alla luce della popolosità del piccolo paese, che si cerca in ogni modo di contenere. «Oggi - ha spiegato Francesca Torsello - non abbiamo ricevuto un quadro aggiornato dei contagiati, ma abbiamo contezza che purtroppo i numeri sono in crescita e sono il risultato di comportamenti scorretti adottati durante le festività natalizie (quando, lo ricordo, eravamo in zona rossa, cioè al massimo delle restrizioni possibili). Nella giornata odierna si è anche reso necessario un altro ricovero in ospedale. Invitiamo chiunque abbia partecipato ad incontri privati insieme a concittadini risultati positivi a rivolgersi al proprio medico. Su mia richiesta, la polizia municipale continuerà a recarsi presso le abitazioni dei concittadini positivi e di quelli in isolamento, anche per raccogliere eventuali bisogni di natura primaria, di cui l’amministrazione comunale si farà carico».

Alessano ha chiuso, da ieri, scuole e uffici comunali per tutta la settimana. La decisione è stata assunta dalla sindaca con due, distinte ordinanze che mirano a contenere l'avanzata dei contagi e circoscrivere i focolai creatisi nei giorni scorsi. Cinquantuno le procedure di quarantena avviate dalla Asl per altrettante persone venute in contatto con i 21 contagiati dal Covid-19 accertati durante l'ultima settimana. Contagi avvenuti, secondo quanto ricostruito dagli epidemiologi della Asl di Lecce lungo due filoni: il primo conduce all'attività “porta a porta” di una parrucchiera, ora ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Lecce. Il secondo porta invece ai cori parrocchiali svoltisi durante le festività. 

Alessano, verifica anche sui cori religiosi durante le feste: la Asl impegnata nei tracciamenti per isolare il focolaio. Sospeso il mercato settimanale

Alla luce della situazione epidemiologica, la sindaca ha deciso prima di sospendere il mercato settimanale di ieri (qui l'ordinanza) lunedì 4 gennaio. E, successivamente, di bloccare il rientro a scuola di alunni e studenti e di chiudere gli uffici del Comune, per avviare le sanificazioni necessarie.  

Ma intanto in comune divampa la polemica politica su un errore in determina relativo all'acquisto dei test rapidi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA