Niente stipendi né assunzioni: Alcar vìola l'accordo e gli operai scendono in strada

Martedì 18 Febbraio 2020 di Pierpaolo SPADA

Smentito l'accordo siglato in Regione il 5 febbraio. Alcar Industrie non paga gli stipendi e non riassume il personale rilevato all'asta dalla fallita Alcar srl. E la protesta riesplode in strada. Questa mattina i lavoratori sono rimasti fuori dai cancelli dello stabilimento di Lecce, nella zona industriale. E tra poco si recheranno in Prefettura, accompagnati dai loro sindacati che chiederanno in tavolo di trattativa immediato con l'azienda per sbloccare la nuova, ennesima impasse.

Alcar, accordo fra Regione e sindacati per il salvataggio: operai al voto
«Pronti a bloccare la fabbrica»: la protesta degli operai Alcar

Sono 290 i lavoratoti interessati. Dal 2 febbraio, 213 di loro sono stati riposti in cassa integrazione. Il rilancio era stato annunciato dalla nuova proprietà (famiglia Ginatta, in sella da agosto) ma fin qui è stato clamorosamente mancato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA