Giocano a spintonarsi, 16enne sfonda la vetrina di un negozio: trauma cranico. Ed è di nuovo allerta assembramenti

Giovedì 21 Gennaio 2021

Un pomeriggio di giochi e scherzi ha rischiato di avere un epilogo tragico, ieri a Lecce. Alcuni adolescenti, riuniti - sempre in barba al distanziamento - in piazzetta Alleanza, lo slargo che si trova lungo via Zanardelli, hanno iniziato a spintonarsi fino a che uno di loro, 16 anni, ha perso l'equilibrio finendo addosso alla vetrina di un negozio di costumi da bagno.

Alle 18.30 circa, dunque, è scattato l'allarme e sul posto sono intervenute una pattuglia della Municipale e l'ambulanza del 118, che ha accompagnato il ragazzo all'ospedale Vito Fazzi. Qui i sanitari gli hanno diagnosticato un trauma cranico non cognitivo e una ferita lacero contusa alla testa guaribile in 11 giorni. 

Spetterà ora alla Municipale comprendere se vi siano responsabilità e condotte punibili, per quanto verificatosi ieri in un luogo - piazzetta Alleanza - che dall'inizio della pandemia è finito sotto i riflettori per diversi problemi: i continui assembramenti, innanzitutto, e poco prima del Natale per l'aggressione ad alcuni agenti di Polizia locale da parte di ragazzini che erano stati rimproverati per il mancato uso della mascherina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA