Cultura e politica in lutto: morto Marcello Strazzeri. Domani i funerali. I messaggi di cordoglio

Cultura e politica in lutto: morto Marcello Strazzeri. Domani i funerali. I messaggi di cordoglio
4 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Dicembre 2021, 11:28 - Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre, 09:46

Lutto nel mondo accademico salentino: si è spento Marcello Strazzeri. Docente, intellettuale e politico, aveva 77 anni. Nato nel 1944, laureato in Lettere è stato per anni professore ordinario di Sociologia del Diritto e dal 2006 al 2012 preside della Facoltà di Scienze della Formazione. Ha insegnato, inoltre, Sociologia del Crimine, Sociologia del Diritto Penale. Ma al di là della lunga carriera universitaria, che lo ha visto anche membro del Consiglio Universitario Nazionale, Marcello Strazzeri è stata anche una figura di spicco nel panorama culturale e politico del Salento.

L'impegno intellettuale

Nel 1984 insieme al compianto editore Piero Manni aveva fondato la rivista di critica letteraria L'Immaginazione e più recentemente aveva diretto diverse collane editoriali, tra cui “Collana di Scienze Sociali” presso l'editore Besa, Nardò, e “Traslazioni”, presso l’editore Pensa Multimedia, Lecce. 

È stato autore di numerose pubblicazioni scientifiche, tra monografie, saggi e articoli su rivista, sui classici della sociologia del diritto e del pensiero sociologico, su diversi aspetti delle interazioni tra diritto e società moderna, sulla sociologia del crimine e della pena, sulla democrazia deliberativa e i mezzi di informazione, e, recentemente, sulle figurazioni letterarie del diritto e della pena. Nel 2007, il suo volume "Il teatro della legge” ha ricevuto il premio "I libri dell'anno nella scienza giuridica", istituito dal Club dei giuristi e dall'Istituto Luigi Sturzo.

La carriera politica

Da sempre nelle file del centrosinistra, era stato un membro del Pci provinciale negli anni 80 e già nel 1985 venne eletto in Consiglio regionale dove (con la tessera del Pds) dal 1995 al 2000 ricoprì anche il ruolo di vicepresidente dell'assemblea e vicepresidente della Commissione Ambiente. 

Il cordoglio del rettore Pollice

«Marcello Strazzeri è stato un uomo di scienza e un uomo delle istituzioni, legato alla politica accademica e non solo, al territorio, alla cultura. Ha vissuto nelle istituzioni e ha contribuito a governarle, a farle crescere, a istituirne alcune. Sua è stata l’invenzione felice dell’istituzione a Lecce di un corso di laurea in Sociologia, sua l’idea di una Facoltà di Scienze Sociali, Politiche e del Territorio a Brindisi, territorio su cui UniSalento è tornata a investire assieme alle Istituzioni locali. Attraverso il suo lavoro paziente di progettazione e di mediazione, Marcello Strazzeri ha contribuito in modo determinante a costruire un polo di riferimento meridionale della Sociologia, ormai riconosciuto a livello nazionale e internazionale. L’impegno politico, anche istituzionale, non lo ha mai allontanato dal suo lavoro di scienziato sociale e di docente, anzi ha dato sostanza e terreno alla sua riflessione teorica: teoria e politica, accademia e ruolo pubblico li troviamo intrecciati tanto nella sua biografia quanto nella sua produzione scientifica. Marcello Strazzeri è stato dunque soprattutto un intellettuale, un pedagogo e un maestro. Chi ha frequentato le sue lezioni ricorderà la capacità di esemplificare concetti complessi, senza banalizzarli, tenendo alta la tensione intellettuale, raggiungendo non solo la testa, ma anche il cuore degli studenti. Come maestro ha avuto il dono raro della curiosa tolleranza. La sua propensione all’ascolto gli ha consentito di assecondare, nei suoi allievi, passioni teoriche e propensioni empiriche. La sua produzione scientifica sorprende per la vastità degli interessi, per l’ampiezza dei riferimenti teorici e per la capacità di far dialogare posizioni a volte apparentemente inconciliabili. La nostra comunità accademica, la comunità territoriale e la comunità scientifica non potranno mai dimenticarlo, e anzi continueranno a farne vivere la vivacità intellettuale, l’impegno e i valori. Alla famiglia e a tutti coloro che gli sono stati vicini le nostre più vive condoglianze».

Il cordoglio dell'Anpi

 
La dipartita del prof. Marcello Strazzeri è un lutto per la politica, per la cultura, per l’antifascismo. Una figura versatile di intellettuale, di insegnante, impegnato da sempre nella politica di sinistra e democratica, colloquiale e aperto al nuovo e all’altro. Si associò volentieri all’Anpi di Lecce. Fu sempre attento ai movimenti giovanili, alle lotte sindacali, alle prese di posizione a favore del patriottismo costituzionale.
 
L’ultimo saluto oggi pomeriggio sino alle 18 nella camera mortuaria dell’Ospedale Vito Fazzi; domattina alle 10 nella chiesetta dei Ss. Niccolò e Cataldo nella cappella del cimitero cittadino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA