Terracina, segue e aggredisce una ragazza: 19enne arrestato per violenza sessuale

Mercoledì 17 Giugno 2020 di Rita Recchia
La volante a Terracina

L’avrebbe puntata e seguita, fino a trovare il momento adatto per aggredirla. Per fortuna le urla della ragazza hanno richiamato l’attenzione di un passante, mettendo in fuga l’aggressore.

Adesso lui, un 19enne originario di Sabaudia già noto alle forze dell’ordine non per reati specifici, si trova nel carcere di via Aspromonte a Latina dopo che la polizia di Terracina ha eseguito nei suoi confronti un decreto di fermo del pubblico ministero per il reato di violenza sessuale su una 22enne del posto.

LEGGI ANCHE Codice rosso, cosa prevede la legge: revenge porn, indagini sprint e pene per chi sfregia

Un’indagine molto delicata che gli agenti della Squadra Anticrimine del commissariato, diretto dal vice questore Paolo Di Francia, ha condotto con metodi tecnici e tradizionali subito dopo il fatto, che risale allo scorso 3 giugno e ha avuto il suo epilogo con il fermo del giovane nella serata di martedì. I fatti si sono verificati intorno alle 23 del 3 giugno quando la ragazza stava ritornando a casa dopo un'uscita con un’amica, percorrendo una strada del centro in quel momento quasi deserta. Secondo la sua testimonianza poi raccolta dagli inquirenti e le successive risultanze investigative, la giovane non si sarebbe accorta di essere seguita da un uomo che in quel momento portava un casco in mano. Il tempo di svoltare e lo sconosciuto, che a quel punto avrebbe indossato il casco presumibilmente per non farsi vedere in viso, l’avrebbe bloccata iniziando ad aggredirla, scaraventandola a terra e provocandole diverse lesioni.

In quel momento non ci sarebbe stata gente in giro, ma per fortuna qualcuno stava passando e, richiamato dalle urla della 22enne, ha immediatamente ha allertato il 113, mentre l'aggressore fuggiva. Le indagini sono partite praticamente subito. Gli investigatori hanno raccolto la denuncia della vittima, che nel frattempo aveva avuto bisogno delle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Terracina, comprensibilmente scioccata. Sono stati passati al setaccio i tracciamenti dei tabulati telefonici, gli estratti dai circuiti di videosorveglianza cittadini pubblici e privati e le dichiarazioni di un testimone. In pochi giorni la polizia è arrivata all’identikit del presunto aggressore, un perfetto sconosciuto per la ragazza terracinese, che è stato monitorato per prevenire eventuali altre violenze fino all’emissione del provvedimento di fermo dal procuratore aggiunto della Procura di Latina Carlo Lasperanza.

Vedi anche » Terracina, violenza sessuale su una minore: arrestato il responsabile. A Sabaudia stalker in manette

Ultimo aggiornamento: 22:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA