Torino, fuga di gas: evacuati 5 palazzi e deviate le linee dei mezzi pubblici

Per eseguire il lavoro, questa notte, altri tre palazzi sono stato evacuati.

Sabato 12 Febbraio 2022
Nella notte, a Torino, c'è stata una grande fuga di gas: al momento sono stati evacuati 5 palazzi e messi gli inquilini in sicurezza

Allarme per una fuga di gas a Torino, all'angolo tra via Pietro Micca e la centralissima piazza Castello. Evacuati diversi edifici a scopo precauzionale, sul posto stanno intervenendo i vigili del fuoco, la polizia municipale e i tecnici che gestiscono la rete del gas.

Deviati i tram della linea 13 e 15, non risultano feriti o intossicati.  I vigili del fuoco, in azione dalla mezzanotte, hanno spento un incendio scaturito dalla perdita di metano da una tubazione. Interdetto l'accesso alla zona, il nucleo Nbcr (nucleare chimico biologico radiologico) sta effettuando misurazioni con strumentazioni per la ricerca anche di piccolissime percentuali di gas. I tecnici delle società energetiche hanno isolato lo stabile. Le operazioni sono coordinate dal funzionario di servizio; sono in corso le indagini del nucleo Niat per determinare le cause. 

 

Leggi anche > Cuneo, muore a 33 anni colpito da un proiettile durante una battuta di caccia

 

Nelle prossime ore, saranno effettuati una serie di accertamenti nel sottosuolo per verificare le condizioni delle condotte. L’obiettivo è riattivare quanto prima la corrente e permettere agli sfollati di rientrare già oggi nelle loro abitazioni. Per la riapertura della strada, bloccata anche ai pedoni, ci vorrà più tempo: per trovare la perdite, ieri, i tecnici hanno dovuto aprire in quattro punti diversi la pavimentazione in pietra in via Pietro Micca, che è ancora da sistemare.

 

Su Facebook, il sindaco Stefano Lo Russo ha fatto un sopralluogo in via Pietro Micca: «Stamattina – scrive su Fb - sono andato a vedere l'area di cantiere, ho parlato con i tecnici Italgas e il personale della Protezione civile e della polizia municipale. Siamo in costante contatto con i responsabili dei lavori, stanno lavorando molto per far tornare presto i cittadini a casa loro e riaprire l'area al transito e al commercio». «Sono tante le persone che, giorno e notte, stanno lavorando per individuare la causa, riparare il danno in modo da tornare il prima possibile alla normalità».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA