Torino, lo sci parla inglese: Icon acquista gli impianti di Sestrieres

Domenica 23 Gennaio 2022

Passaggio di proprietà per uno dei più grandi comprensori sciistici europei. ll fondo inglese Icon Infrastructure Partners V, gestito da Icon Infrastructrue Llp, ha raggiunto l'accordo per l'acquisizione del 100% della Sestrieres dai suoi attuali azionisti Pubbli-Gest Spa e Abc srl. L'operazione vale 90 milioni. Sestrieres, che ha sede nella celebre località turistica delle Montagne olimpiche torinesi, gestisce 47 impianti risalita che si ramificano per varie vallate per un totale di 305 km di piste. Insieme alla vicina stazione francese del Monginevro compone un comprensorio, conosciuto come Via Lattea, che attira 1,1 di visitatori a stagione. Icon Infrastructure Llp è un gestore di fondi di investimento indipendente con circa 5 miliardi di dollari di asset in gestione. La nuova proprietà ha annunciato un programma di sviluppo e di rinnovo (con investimenti per circa 30 milioni per le infrastrutture), rafforzamento della digitalizzazione, strategie commerciali e di marketing.

 

I livelli occupazionali resteranno invariati. Alla presidenza sarà confermato Giovanni Brasso, e management team esistente resterà in carica. «Intendiamo sostenere un piano di sviluppo a lungo termine a beneficio del business e delle comunità ed istituzioni locali nel loro complesso», dichiara Iain Macleod, Managing partner di Icon Infrastructure. «Sono molto soddisfatto - dice Brasso - di aver trovato in Icon Infrastructure un investitore solido e propositivo che sicuramente porterà all'azienda nuovi stimoli, motivazioni ed investimenti, con la volontà di rispettare e far crescere il territorio e confermare il posto che Sestrieres ha sempre avuto e merita nel settore sciistico». «Lascio serenamente il mio ruolo da amministratore delegato di questa grande società - afferma Alessandro Perron Cabus, presidente di Abc - nella totale convinzione di aver trovato in Icon Infrastructure un soggetto che, per le importanti capacità finanziarie, ma anche e soprattutto per il pragmatismo, la competenza e la determinazione riscontrata in questa fase conoscitiva, non potrà che essere un grande valore aggiunto al lavoro fin qui svolto, per il comprensorio e per il continuo sviluppo a beneficio di tutto il suo territorio».

Ultimo aggiornamento: 18:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche