Denunciati due dentisti e una dermatologa no vax: blitz a Torino e Novara

Cirio: «Gravissimo. A loro si impone l'obbligo prima nel cuore e nell'etica di medici di tutelare la vita degli altri»

Mercoledì 22 Dicembre 2021

Tre medici no vax, due odontoiatri e una dermatologa, sono stati scoperti in piena attività dai carabinieri del Nas nei loro studi a Torino e Novara. Nonostante il provvedimento di sospensione emesso dall’Ordine professionale per inottemperanza all’obbligo vaccinale, i due dentisti continuavano ad esercitare l'attività privatamente nel capoluogo nei rispettivi studi. Uno dei due aveva inoltre un'assistente alla poltrona anch’essa non vaccinata. Sono stati tutti denunciati: gli studi per un valore di circa 500 mila euro posti sotto sequestro. In un centro medico di Novara invece una dermatologa non vaccinata e per questo già sospesa dall'ordine è stata sorpresa al lavoro e denunciata. 

 

Leggi anche > Torino, la qualità dell'aria peggiora: blocco del traffico anche domani e dopodomani

 

«Penso sia una cosa gravissima perché chi svolge una professione sanitaria al pari chi svolge una professione scolastica parla con persone deboli e fragili o perché sono piccoli o perché sono anziani e quindi a loro si impone l'obbligo prima nel cuore e nell'etica di medici di tutelare la vita degli altri» ha commentato il presidente del Piemonte, Alberto Cirio, a proposito dell'operazione condotta dai Nas. «Su questo - ha ricordato Cirio - noi abbiamo avuto un atteggiamento di rigore assoluto e laddove qualcuno aveva situazioni per cui la magistratura giustamente ha deciso di aprire delle indagini siamo intervenuti anzitempo in via cautelativa sottraendo loro tutti i vaccini per evitare il rischio che venissero utilizzati in modo improprio e continuiamo con lo stesso rigore». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA