Sardegna zona bianca, Sarroch e quei comuni in rosso: «Lo facciamo per il bene della regione»

Sardegna zona bianca, Sarroch e quei comuni in rosso: «Lo facciamo per il bene della regione»
Sardegna zona bianca, Sarroch e quei comuni in rosso: «Lo facciamo per il bene della regione»
4 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Marzo 2021, 18:05

Sarroch da oggi è zona rossa: si tratta del terzo comune sardo che avvia una nuova chiusura a causa dei contagi da Covid. La chiusura avviene in una Regione, la Sardegna, che è l'unica ad essere stata classifficata come zona bianca. Si è trattato di «una decisione difficile - ha commentato il sindaco di Sarroch (Cagliari), Salvatore Mattana - che non avremmo mai voluto adottare e sicuramente sofferta, ma purtroppo necessaria e che facciamo per tutta la regione, perché resti in zona bianca il più possibile». Il comune, di 5.000 abitanti, resterà in lockdown fino al 31 marzo.

Covid Italia, bollettino oggi 18 marzo: 24.935 nuovi casi e 423 morti. Tasso positività al 7%. Più ricoveri e terapie intensive

La curva dei contagi

«I dati dei contagi - ha proseguito Mattana - che ci ha confermato l'Ats testimoniano un aumento della diffusione del virus con 50 nuovi casi negli ultimi 14 giorni, e con possibilità di peggioramento della situazione epidemiologica, e quindi si è reso necessario adottare un provvedimento più restrittivo». Insomma, si è trattato di una scelta che non tutti i cittadini hanno compreso, ma comunque «c'è l'obbligo di tutelare la salute pubblica, gli anziani e i più fragili, e la popolazione era stata preavvertita - prosegue il sindaco di Sarroch - perché avevamo anche una precedente comunicazione dell'unità di crisi e quindi se lo aspettavano. Certo determina dei disagi, e lo comprendiamo. Necessita dei sacrifici, ma bisogna assolutamente arrestare questa tendenza».

Covid, stretta della Sardegna per le seconde case: non residenti solo per lavoro o salute

Sarroch zona rossa

I motivi della recrudescenza del coronavirus sono legati «ad alcuni focolai che sono stati riscontrati in paese in ambienti lavorativi e scolastici, ed anche in alcuni nuclei familiari», dice Mattana. Che fa un appello ai suoi cittadini: «Vorrei dire a tutti che in questo momento bisogna essere coesi - spiega - perché non è il momento di accusare o di cercare responsabilità addossandole gli uni agli altri. Dimostriamo spirito di comunità affrontando qualche sacrifico per ripartire in sicurezza».

Zona rossa e lockdown, da Roma e Milano fuga sulle isole, ma in Sardegna stretta sugli arrivi e piano profilassi per i turisti

Le limitazioni

E sull'ordinanza del presidente della regione Christian Solinas, che ieri ha dato una "stretta" agli ingressi dei proprietari delle seconde case provenienti dal resto dell'Italia, osserva il sindaco: «Sono assolutamente d'accordo, era necessario. Anche perché si stava creando il paradosso che persone provenienti da zone rosse potessero spostarsi verso la Sardegna, e i cittadini residenti in Sardegna non si possono spostare in zone che hanno limitazioni sugli spostamenti».

Nuovo decreto, in zona rossa cosa si può fare? Autocertificazione, amici, sport, mercati: le regole

Le zone rosse in Sardegna

Sarroch è da oggi il terzo comune sardo, insieme a La Maddalena e Sindia, a trovarsi in isolamento. L'ordinanza è legata all'aumento dei casi, 50 negli ultimi 14 giorni, che fanno temere una possibile uscita della regione dalla zona bianca, nel caso che il trend della curva si impennasse. Il tasso dei contagi da coronavirus, negli ultimi 7 giorni, risulta infatti superiore al valore previsto per legge di 250 casi positivi ogni 100 mila abitanti. La zona rossa è partita da oggi alle 14 e resterà attiva sino alle 14 del 31 marzo, con la limitazione degli spostamenti delle persone, salvo le deroghe previste, e la sospensione di alcune attività non essenziali per evitare l'ulteriore diffusione del coronavirus.

L'Elba potrebbe passare in zona bianca insieme ad altre isole minori

Il bollettino regionale

Con i nuovi 121 casi Covid di oggi (a fronte dei 92 di ieri), la Sardegna corre infatti sul filo del rasoio della fascia bianca. In totale sono stati eseguiti 889.758 tamponi, per un incremento complessivo di 3.631 test rispetto al dato precedente con un tasso di positività che sale al 3% (0,7% la rilevazione precedente). Si registra un nuovo decesso (1.201 in tutto). Sono invece 170 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+7), mentre sono 28 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.615. I guariti sono complessivamente 28.646 (+126), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell'Isola sono attualmente 185. Sul territorio, dei 42.845 casi positivi complessivamente accertati, 10.538 (+54) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.807 (+16) nel Sud Sardegna, 3.536 (+2) a Oristano, 8.436 (+12) a Nuoro, 13.528 (+37) a Sassari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA