Variante Omicron, primi tre casi in Lazio. D'Amato: «Era questione di tempo, non siamo preoccupati»

L'assessore regionale alla Sanità rassicura: "Tutte le Asl sono attivate"

Mercoledì 8 Dicembre 2021
Variante Omicron, primi tre casi in Lazio. D'Amato: «Era questione di tempo, non siamo preoccupati»

La variante Omicron è arrivata in Lazio. «Questi casi ce li aspettavamo dopo aver elevato i livelli di sequenziamento per l'allert nazionale, era dunque solo un fattore di tempo, poiché la variante circola». A dirlo l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, in merito ai tre casi di variante Omicron rilevati dall'Istituto Spallanzani di Roma.

 

Leggi anche > Terza dose Moderna, gli effetti collaterali: dalla febbre ai dolori, tutti i sintomi

 

«Si tratta di due donne, una proveniente dal Sudafrica con un volo dell'Ethiopian Airlines e diretta in provincia di Macerata. La seconda proveniente dalla Francia (Parigi) e residente nel Lazio. Il terzo è un uomo, un militare della Nigeria in missione e di rientro nel proprio Paese. I tre casi - aggiunge - stanno tutti bene e sono in isolamento».

 

«Non siamo preoccupati, sono state attivate tutte le procedure per ricostruire l'albero dei contatti su cui sta lavorando ininterrottamente il SERESMI - aggiunge -. Tutte le Asl sono attivate per monitorare i casi sospetti ed inviare eventualmente i campioni per il sequenziamento del virus al laboratorio di Virologia dello Spallanzani».

 

 

Ultimo aggiornamento: 19:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA