AstraZeneca, nel Lazio il 10% degli under 60 diserta il richiamo eterologo

Mercoledì 16 Giugno 2021
AstraZeneca, nel Lazio il 10% degli under 60 diserta il richiamo eterologo

AstraZeneca, dopo lo stop agli under 60 la Regione Lazio ha deciso di effettuare il richiamo eterologo. Chi ha già ricevuto la prima dose del vaccino anglo-svedese dovrà farsi somministrare un richiamo con vaccini a m-RNA (Pfizer e Moderna), ma il 10% dei prenotati ha disertato l'appuntamento.

 

Leggi anche > AstraZeneca, dall'Aifa ok al mix di vaccini: «Risposta potenziata e sicura. Ma effetti collaterali più frequenti»

 

La campagna vaccinale, nel Lazio, prosegue però spedita. Negli ultimi tre giorni sono infatti stati somministrati oltre ottomila richiami eterologhi per gli under 60 che avevano ricevuto la prima dose di AstraZeneca (7.443 con Pfizer e 812 con Moderna). «Vi è una quota di circa il 10% che non si è presentata e sarà richiamata per poter completare il percorso vaccinale secondo le disposizioni nazionali», spiega l'Unità di crisi della Regione Lazio.

 

Non mancano però i casi di persone, nel Lazio, che hanno chiesto comunque di completare il percorso vaccinale con lo stesso vaccino di AstraZeneca. «Per questa quota di persone abbiamo chiesto al ministero della Salute di dare un parere riguardo a uno specifico consenso informato affinché possa decidere il medico in scienza e coscienza, poiché è importante, per raggiungere l’immunizzazione, che siano completati i percorsi vaccinali. Nessuno deve rimanere indietro col richiamo, specie di fronte all'insorgenza delle varianti», fa sapere la Regione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA