Roma, truffa dello specchietto: arrestato l'uomo che terrorizzava gli automobilisti sulla Colombo

Giovedì 6 Giugno 2019
Un colpo secco e lo specchietto dell'auto veniva scheggiato: a quel punto appariva lui, la presunta vittima che chiedeva all'automobilista soldi,e anche tanti, e chi non accettava di pagargli lo specchietto rotto per finta veniva minacciato. Di colpi così ne ha compiuti decine, fino a ieri quando l'uomo è stato arrestato dagli agenti del commissariato Colombo. Era diventato l'incubo degli automobilisti, truffati dalla cosiddetta «truffa dello specchietto». Avvicinava le sue vittime facendole accostare con l'autovettura e «inventando» di essere stato urtato dalle stesse, tentava di estorcere loro denaro e le minacciava dicendo di appartenere a famiglie mafiose. Date le numerose denunce, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Colombo, diretto da Isea Ambroselli, hanno iniziato un' attenta attività d'indagine e grazie anche alle precise descrizioni fornite dalle vittime e al bizzarro particolare degli «occhi da pesce lesso» sono riusciti a risalire a B.M., romano di 33 anni, già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale. Ieri i poliziotti hanno dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere, accompagnandolo a Regina Coeli.  Ultimo aggiornamento: 12:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA