Spaccio a San Basilio, arrestato corriere con cento dosi di cocaina che riforniva una piazza di spaccio

Venerdì 13 Agosto 2021 di Emilio Orlando
Una pattuglia dei Carabinieri a San Basilio

I clan criminali che gestiscono lo spaccio a San Basilio, cambiano pelle e “arruolano” minorenni e stranieri come manovalanza da impiegare come pusher e corrieri. Le decine di arresti degli ultimi mesi hanno le persone del quartiere e di quelli limitrofi, che normalmente venivano utilizzati nella filiera dello spaccio e si stanno facendo avanti ragazzi non ancora maggiorenni e stranieri nordafricani. La conferma arriva dopo l'ultimo arresto dei carabinieri della stazione di San Basilio che hanno fermato un corriere di nazionalità libica.

 

L'uomo di nome Ayoub Bouzidy aveva in tasca cento dosi di cocaina pronta ad essere “venduta” nella piazza di spaccio di via Corinaldo 35, feudo del narcotraffico in mano alla famiglia 'ndranghetista dei Marando. L'operazione, portata a termine dopo un normale controllo di routine degli uomini del luogotenente Salvatore Militano, è avvenuta durante un servizio di pattugliamento nel quadrilatero delle case popolari dove sono attivi tre “supermarket” di droga a cielo aperto. Insospettiti dall'atteggiamento guardingo e schivo dello straniero, i militati lo hanno prima identificato e poi perquisito. Nelle tasche aveva due “palloni” pieni di dosi di cocaina di purezza elevata. L'arrestato è stato processato per direttissima, davanti al giudice monocratico della V sezione del tribunale penale di piazzale Clodio che ha convalidato l'arresto. La droga che nascondeva nelle tasche, serviva a rifornire gli spacciatori che nei giardini condominiali, protetti dalle vedette e dall'omertà di alcuni residenti, arrivano a spacciare anche centinaia di dosi ogni ora, portando nelle tasche delle famiglie che gestiscono in narcotraffico guadagni da capogiro. Nella zona le organizzazioni criminali che controllano il narcotraffico hanno in mano anche il racket delle case occupate e dell'usura. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA