Roma, Virginia Raggi: «Alcolici vietati nei minimarket dopo le 18, in arrivo l'ordinanza. Bar e ristoranti restino aperti fino alle 22»

Sabato 6 Marzo 2021
Virginia Raggi: «Alcolici vietati nei minimarket dopo le 18, in arrivo l'ordinanza. Bar e ristoranti restino aperti fino alle 22»

L'annuncio di Virginia Raggi: «In arrivo un'ordinanza per vietare la vendita di alcolici nei minimarket dopo le ore 18». La sindaca di Roma, in un video pubblicato sui canali social, ha spiegato: «Questo andrà a rafforzare le disposizioni del Dpcm appena emanato, molti cittadini ci hanno segnalato che questi sono luoghi in cui si creano molti assembramenti. Per questo chiediamo alla nostra polizia locale e alle forze dell'ordine di intensificare i controlli».

 

Leggi anche > Senza mascherina sul bus, aggrediscono l'autista e danneggiano il mezzo: arrestati

 

Virginia Raggi ha poi specificato che l'ordinanza sul divieto di vendita di alcolici dopo le 18 riguarderà esclusivamente i minimarket e non le enoteche. «Abbiamo adottato questa misura, in particolar modo nelle zone della movida, non solo per impedire assembramenti ma anche per evitare che i minimarket continuino a esercitare una concorrenza sleale nei confronti degli altri commercianti autorizzati alla vendita», spiega la sindaca di Roma. Che poi lancia un appello al Governo: «Chiediamo di consentire l'apertura di ristoranti, bar e pub fino alle 22, con il rigido rispetto delle misure anti Covid, come già avviene a pranzo».

 

L'annuncio di Virginia Raggi ha suscitato reazioni contrastanti. «Finalmente, era ora: non se ne può più di questi minimarket che vendono alcolici a tutte le ore, spesso a minorenni, e che favoriscono assembramenti in strada», scrivono diversi utenti. C'è però anche chi critica la decisione della sindaca: «Così si penalizzano tutti i minimarket, anche quelli che hanno sempre rispettato le regole. Si vede che si avvicinano le elezioni e siamo in campagna elettorale...». E infine, alcuni giovani ironizzano così: «Tanto siamo già ubriachi dal primo pomeriggio, vorrà dire che andremo prima».

© RIPRODUZIONE RISERVATA