Roma, trans trovata morta in un canale di scolo al Quarticciolo: non fu malore ma omicidio

Giovedì 29 Luglio 2021
Roma, trans uccisa: si indaga per omicidio

Si tratterebbe di omicidio. A più di un mese dalla morte di Adrieli, la ragazza trans trovata morta a Quarticciolo, i carabinieri indagano per omicidio. Sarebbe stata uccisa, dunque, Adrieli, la trans brasiliana trovata morta il 22 giugno lungo via Prenestina a Roma.

Leggi anche > Pescara, una donna è stata aggredita e torturata con una siringa nel condominio dove abita: è caccia al colpevole

Una lite finita male, con una brutale aggressione che avrebbe quindi causato la sua morte. È questa la pista che i carabinieri di Montesacro e la Procura di Roma battono in merito al giallo del decesso di Adrieli. Secondo le ipotesi degli investigatori, la trans potrebbe essere stata vittima di una lite sfociata in un efferato omicidio. I militari stanno ascoltando le trans della zona e si indaga tra le amicizie di Adrieli per ricostruire l'accaduto, cercando di scoprire chi sia l'assassino.

Il corpo senza vita della trans fu ritrovato da un passsante all'interno di un canale di scolo dell'acqua. L'uomo che trovò il corpo esanime di Adrieli fermò una pattuglia dei carabinieri di Montesacro che stava transitando in zona. I primi acccertamenti evidenziarono una ferita sulla fronte.

Resta irrisolto anche il giallo sul contenuto della borsetta di Adrieli, rinvenuta accanto al corpo della vittima. All'interno della borsetta è stata trovata una boccetta vuota di benzodiazepine: psicofarmaci utilizzati per alleviare l'ansia, ma che se prese in dosi massicce può avere anche effetti collaterali molto pesanti. Nella borsetta non furono ritrovati documenti, telefono o chiavi, dettaglio che ha insospettito gli investigatori e che dal 22 giugno, dunque, stanno continuando ad indagare.

 

Ultimo aggiornamento: 30 Luglio, 13:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA