Roma, la barriera sul Tevere raccoglie 460 kg di plastica

Venerdì 20 Dicembre 2019 di Nico Riva

Poco più di un mese e si può già parlare di successo. La barriera anti-plastica installata a fine ottobre alla foce del Tevere ha infatti bloccato e “raccolto” 460 chilogrammi di rifiuti. Invece di finire in mare, verranno riciclati per farci bottiglie, panchine e spartitraffico. La Regione Lazio, assieme al Comune di Fiumicino e alla Castalia Operations Srl, ha finanziato e reso praticabile un progetto che, visto il successo del primo tentativo nel Lazio (è andata a buon fine anche la precedente sperimentazione sul Po), già passa alla prossima fase. Ovvero barriere sull’Aniene e sul Tevere ma più vicine al centro città, per una maggiore visibilità dell’impatto dei rifiuti plastici sul paesaggio naturale.

Leggi anche > Rifiuti a Roma, la discarica va a Tragliatella: oggi l'incontro in Campidoglio

Ultimo aggiornamento: 10:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA