Teatro Manzoni, sul palco "Giancarlo De Cataldo all'Opera": serata dedicata ai delitti nei melodrammi

Sabato 27 Novembre 2021 di Mario Fabbroni
giancarlo de cataldo_roma_teatro Manzoni

Non esiste delitto che non sia già raccontato dal grande melodramma. Questa è la teoria del magistrato melomane Manrico Spinori della Rocca, l’ultimo personaggio di Giancarlo De Cataldo. Per saperne di più e anche per partecipare ad una formula innovativa che mette al centro della scena i libri ma anche lo spettacolo e le regole del talkshow, domenica 28 novembre, alle 20.30 al Teatro Manzoni di Roma, c'è "Giancarlo De Cataldo all'Opera", spettacolo di divulgazione letteraria. Ad accompagnare sul palco l’autore ci sarà lo scrittore e giornalista Alberto Toso Fei.

Scrittori in scena, da una idea di Carlo Alighiero, in collaborazione con la libreria Il Seme, è una iniziativa del Manzoni, storico teatro del quartiere Prati, nuovo punto di riferimento per i lettori e gli autori, per una volta chiamati a narrare se stessi.

Come detto Giancarlo De Cataldo, autore di “Romanzo Criminale”,  racconterà la genesi del suo ultimo personaggio letterario: Manrico Spinori della Rocca, protagonista di una trilogia di gialli di successo usciti per Einaudi Stile Libero negli scorsi mesi.

Il conte Manrico Spinori della Rocca - magistrato melomane che si muove con aristocratico distacco in una Roma contemporanea - è convinto assertore di una curiosa ed infallibile teoria: non esiste delitto che non sia stato già raccontato dal grande melodramma del passato. Così - per sciogliere i nodi delle sue indagini - resta solo da individuare l’opera perfetta che riesca a svelare il colpo di scena finale della vicenda. 

Ultimo aggiornamento: 10:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA